Forum di Scienza Spirituale
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.



 
IndiceIndice  CercaCerca  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2020 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2019 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2020
QUI E ORA

Ultimi argomenti
SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2020 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2020
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it

     

     ACCUSARE SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR

    Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    neter



    Messaggi : 211
    Data d'iscrizione : 06.06.11

    ACCUSARE SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR Empty
    MessaggioTitolo: ACCUSARE SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR   ACCUSARE SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR Icon_minitimeMer Gen 23, 2013 2:12 pm

    ACCUSARE SE STESSI
    L’Essenza, che ognuno di noi ha dentro di sé, viene dall’alto, dal cielo, dalle stelle...
    L’Essenza meravigliosa proviene direttamente dalla nota musicale “La” (La Via Lattea, la
    Galassia in cui viviamo).
    In tutto il suo splendore l’Essenza passa attraverso la nota “Sol” (il Sole) e poi, dalla nota
    “Fa” (la Zona Planetaria), entra in questo mondo e penetra dentro di noi...
    I nostri genitori hanno creato il corpo adatto per ricevere l’Essenza che proviene dalle stelle...
    Lavorando intensamente su noi stessi e sacrificandoci per i nostri simili, torneremo vittoriosi
    nel seno profondo di Urania...
    Noi stiamo vivendo in questo mondo per qualche motivo, per qualcosa, per qualche fattore
    speciale...
    In noi c’è senz’altro molto da vedere, studiare e comprendere, se davvero desideriamo sapere
    qualcosa di noi stessi, della nostra vita...
    L’esistenza di chi muore, senza aver conosciuto il motivo della propria vita, è davvero tragica...
    Ognuno di noi deve scoprire da sé il senso della propria vita: che cosa lo mantiene prigioniero
    nel carcere del dolore...
    In ognuno di noi c’è di certo qualcosa che amareggia la vita e contro cui dobbiamo lottare con
    fermezza...
    Non è indispensabile che le nostre disgrazie continuino: urge, semmai, ridurre in polvere
    cosmica ciò che ci rende deboli e infelici.
    Non serve a nulla insuperbirsi a motivo di titoli, onoreficenze, diplomi, denaro, razionalismo
    vano e soggettivo, virtù scontate, ecc., ecc.
    Non dobbiamo mai dimenticare che l’ipocrisia e le vanità illusorie della falsa personalità ci
    rendono grotteschi, chiusi, antiquati, reazionari, incapaci di vedere il nuovo...
    La morte ha molti significati, sia positivi che negativi. Consideriamo la magnifica osservazione
    del Gran Kabir Gesù il Cristo: “Che i morti seppelliscano i propri morti”. Molta gente, sebbene
    sia viva, di fatto è morta a ogni possibile lavoro su se stessa e, di conseguenza, a qualunque
    intima trasformazione.
    Si tratta di persone imbottigliate nel loro dogmi e nelle loro credenze, gente pietrificata dai
    ricordi del passato, individui pieni di pregiudizi ancestrali, schiavi di “quello che gli altri
    potrebbero dire”, paurosamente né caldi né freddi, indifferenti, talora “sapientoni”, convinti di
    esser nel vero perché così è stato detto loro, ecc., ecc.
    Questa gente non vuole capire che il mondo è una “palestra psicologica” per mezzo della
    quale sarebbe possibile annientare quella cattiveria segreta che tutti abbiamo all’interno...
    Se questa povera gente comprendesse lo stato pietoso in cui viene a trovarsi, tremerebbe di
    orrore...
    Tuttavia, queste persone pensano sempre di sé le cose migliori, si vantano delle proprie virtù,
    si sentono perfette, bonarie, servizievoli, nobili, caritatevoli, intelligenti, sicure di compiere il
    loro dovere, ecc.
    La vita pratica è una scuola formidabile, ma considerarla fine a se stessa è palesemente assurdo.
    Quelli che prendono la vita in se stessa così come la si vive quotidianamente, non hanno
    compreso la necessità di lavorare su di sé per ottenere una trasformazione radicale.
    Disgraziatamente, la gente vive in modo meccanico: non ha mai sentito parlare di lavoro
    interiore...
    Cambiare è necessario, ma la gente non sa come fare: soffre molto senza nemmeno saperne il
    perché...
    Possedere denaro non è tutto: la vita di molte persone ricche è di solito una vera tragedia
    Torna in alto Andare in basso
     
    ACCUSARE SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR
    Torna in alto 
    Pagina 1 di 1

    Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
    Forum di Scienza Spirituale :: BIBLIOTECA SPIRITUALE :: Samael Aun Weor-
    Vai verso: