IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2018 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2018 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2017
QUI E ORA
Ultimi argomenti
SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2016 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2016
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it

    Condividi | 
     

     La moria delle api

    Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1819
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 49

    MessaggioTitolo: La moria delle api   Gio Mag 26, 2011 7:44 am

    Riporto un articolo di Enzo Nastati


    Lo moria delle api

    Una nuova possibilità

    Da anni il nostro Istituto di ricerca EUREKA si è interessato al benessere delle api. Già nel 1982 aveva realizzato il primo prodotto omeopatico per fronteggiare il problema dell'acaro Varroa. A ciò ha seguito la progettazione di un'arnia esagonale al fine di dare all'ape, attraverso questa forma tipica del suo mondo, le forze che la conduzione scellerata degli ultimi 80 anni ha sempre più depauperato. A ciò sono seguiti vari preparati omeopatici di aiuto alla vita delle api, le indicazioni sul come sistemare le arnie in campo al fine di potenziarne le forze di resistenza alle parassitasi ed all'ultimo gravissimo affronto che il loro Principio Individuale di Specie ha ricevuto con la modificazione genetica realizzata in Cina al fine di ottenere una produzione maggiore di pappa reale. Questo evento, unito all'azione delle onde elettromagnetiche dei telefonini che farebbero perdere l'orientamento alle api, ha portato spesso l'apicoltura a condizioni di pura sopravvivenza.

    I dati delle perdite

    Intanto la produzione nazionale di miele per il 2008 è sostanzialmente dimezzata. Infatti delle circa 1.200.000 amie in produzione nel 2007 ben 600.000 sono fuori produzione o per moria o per debolezza delle famiglie. E questo nonostante il fatto che proprio nel 2007 si era evidenziato un aumento di arnie in produzione a livello nazionale con circa 100.000 arnie in più rispetto all'anno precedente. La perdita (per chi ha sempre un occhio di riguardo verso l'economia) è di 250 milioni di euro.
    Oramai gli apicoltori hanno rinunciato a portare i loro alveari nei frutteti per favorire la preziosa impollinazione e così le conseguenze del problema sono aumentate.

    I pesticidi alla nicotina


    I più validi entomologi (tra cui Giorgio Celli, docente nell'Istituto di entomologia agraria "Guido Grandi" presso l'Università di Bologna e coordinatore del gruppo di ricerca sulle alternative ai pesticidi in agricoltura), vedono ora proprio nei pesticidi ai neonicotinoidi a base di imidacloprid (come il Gaucho della Bayer), la causa principale della scomparsa di api che sta avvenendo in tutta Europa e negli Stati Uniti.

    Piccola storia dei neonicotinoidi

    Negli anni '80 si iniziò a studiare una nuova classe di insetticidi: i neonicotinoidi, che sembravano offrire ottimi risultati, tanto che presto divennero tra i più usati. I neonicotinoidi agiscono a livello del sistema nervoso fissandosi ai ricettori nicotinici dell'acetilcolina, bloccano di fatto il passaggio degli impulsi nervosi nel cervello con conseguente morte degli insetti "nocivi" e "non" (tra cui le nostre api e, pensando più in "grande", forse anche a noi?). I principi attivi in commercio sono: Acetamiprid, Imidacloprid, Thiacloprid e Thiamethoxam. Tutti questi insetticidi sono altamente sistemici tanto da "proteggere" la pianta molto a lungo: il principio attivo una volta assorbito viene traslocato sui giovani germogli in fase di crescita e nella pianta adulta, che risulterà sempre "insetticida". L'azienda di Agrofarma che li produce asserisce che non se ne trova traccia nel frutto o nella verdura finale.

    L'azione del Governo

    Fortunatamente, dopo le prove scientifiche, il governo non è rimasto con le mani in mano e prontamente il 17 settembre 2008 è stato pubblicato un Decreto Ministeriale recante la "Sospensione cautelativa dell'autorizzazione di impiego per la concia di sementi, dei prodotti fitosanitari contenenti le sostanze attive clothianidin, miamethoxam, imidacloprid e fipronil, ai sensi dell'articolo 13, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 23 aprile 200l,n. 290". Questa volta si sono mossi velocemente (non c'entrerà il fatto che Luca Zaia, nuovo Ministro dell'Agricoltura, sia anche apicoltore?).
    Recentemente anche il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso presentato dai colossi dell'agrochimica contro la sospensione di cui sopra dell'uso in agricoltura dei pesticidi contenenti neonicotinoidi, ritenuti i principali responsabili della moria: tutto ciò dovrebbe far ben sperare per la prossima annata.

    La nostra proposta

    Dato che fidarsi è bene e non fidarsi (visto gli enormi interessi in gioco) è meglio, EUREKA ha elaborato un nuovo preparato omeopatico avente lo scopo di aiutare la api a "digerire" questo pericoloso insetticida. Il nuovo preparato va diluito e dato da bere alle api ogni due mesi, iniziando il prima possibile in modo che le api, quando saranno esposte direttamente a questi pesticidi, siano "preparate" e quindi non soccombano. Questo nuovo prodotto, inserito nella serie dei trattamenti omeodinamici degli alveari, può contribuire al fatto che le nostre preziose amiche possano superare anche questa ennesima prova che tende ad eliminare queste portatrici di Amore.

    Enzo Nastati


    Torna in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
     
    La moria delle api
    Torna in alto 
    Pagina 1 di 1

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    Forum di Scienza Spirituale :: COMMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI DI ENZO NASTATI :: COMMENTI DI ENZO NASTATI :: NUOVA AGRICOLTURA CRISTICA :: COME PRATICARE UNA AGRICOLTURA CRISTICA-
    Vai verso: