IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2017 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2017 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2017
QUI E ORA
Ultimi argomenti
» Cercasi notizie sulla prole di Gesù .
Mer Set 27, 2017 12:43 pm Da Massimiliano

» Energia libera : http://www.magravsitalia.com/
Mar Giu 27, 2017 7:21 pm Da Admin

» Apicultura naturale
Ven Mag 12, 2017 3:51 pm Da apinaturale

» Sull'offuscamento dell'ipofisi ...
Mar Apr 18, 2017 12:37 pm Da neter

» AUGURI
Mer Nov 16, 2016 4:20 pm Da Admin

» INCONTRI CON ENZO NASTATI 2016
Gio Nov 10, 2016 6:13 am Da Admin

» Piacere, Antares!
Gio Nov 10, 2016 5:52 am Da Admin

» I SEGRETI DEL CAMMINO DI CRESCITA INTERIORE - Enzo Nastati - PDF
Mer Ott 26, 2016 5:51 pm Da Admin

» eccomi con le api
Lun Ott 03, 2016 6:15 pm Da Admin

» La morte ... potrebbe essere quello che chiamiamo Dio (Krishnamurti)
Mar Ago 02, 2016 4:18 pm Da Admin

» CALENDARIO DELL'ANIMA DI RUDOLF STEINER - Commentato da Enzo Nastati e Collaboratori - PDF
Lun Ago 01, 2016 8:31 pm Da Admin

» CERIMONIA DEL TUNNEL DI SAN GOTTARDO IN SVIZZERA
Lun Giu 27, 2016 9:36 am Da Admin

» la Resurrezione di Lazzaro
Gio Giu 16, 2016 5:12 pm Da Loretta

» G e o m e t r i a C a r d i a c a C H E S T A H E D R O N Frank Chester
Sab Giu 11, 2016 3:30 pm Da sinwan85PHAR

» Madre Nostra
Ven Giu 03, 2016 10:49 pm Da Loretta

SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2016 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2016
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it
    PAGINE VISUALIZZATE DAL 02/04/2011


    Condividere | 
     

     Da "GRAAL - SAGGIO SUL MISTERO DEL SACRO AMORE" di Massimo Scaligero

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Da "GRAAL - SAGGIO SUL MISTERO DEL SACRO AMORE" di Massimo Scaligero   Lun Apr 15, 2013 5:54 pm


    CHI PARTE DAL SESSO NON PUO' ARRIVARE ALLO SPIRITO: DEVE PARTIRE DALLO SPIRITO PER ARRIVARE AL SESSO

    Chi parte dal sesso non può arrivare allo spirito: deve partire dallo spirito per arrivare al sesso. L'amore che veramente comincia a unire i due è la forza delle correnti di vita che tenne insieme le anime prima che soggiacessero alla necessità sessuale. Questa non riguarda il corpo eterico dell'uomo, ma il rapporto del suo corpo astrale con l'organismo eterico-fisico: nella misura in cui tale rapporto coinvolge indebitamente la coscienza, per la dipendenza del pensiero dallo strumento cerebrale, l'uomo non ha possibilità di avvertire che la potenza del sesso non parte dal sesso, ma dalle forze astrali illecitamente colludenti con i processi eterico-fisici del sesso e, mediante il sistema nervoso, traenti dalla collusione l'elemento sensuale bramoso.

    Tale elemento sensuale, ascendendo da dominatore nell'anima, dà luogo ai vari tipi d'amore: dal carnale, al senziente, al passionale, al compassionevole, all'affettivo, all'attaccamento della consanguineità o della consuetudine familiare o della convivenza. Esso in ogni grado vive parassiticamente della luce sottratta al suo principio spirituale: è la sincera finzione dell'amore, l'orditura senziente dell'amore, il cui esito è inevitabilmente il disinganno. Anche attraverso tali forme di recitazione, che possono prendere tutta la vita, l'elemento sacro dell'amore segretamente operante tende a guarire mediante il dolore.

    La prova del sacro amore è il disincantamento di tutti i gradi della forma «luciferica» dell'amore, sino a quello che sembra il più legittimo: la compassione. La quale è una facoltà così elevata, che difficilmente può passare per le vie dell'ego. È giusto che l'uomo egoico sia compassionevole, o caritatevole. Si tenga conto, tuttavia, che noi stiamo guardando alla significazione esoterica delle facoltà, in rapporto al sacro amore. A un determinato momento dell'esperienza, v'è la prova del riconoscimento del dominio di Lucifero nel sentire: un'attitudine legittima come la compassione può rivelarsi ingannevole, se provoca un'interruzione di comunione con il principio, dal quale soltanto può fluire la forma del sentire verso gli altri. In altre parole, la fonte del sacro amore, non consentendo emozioni o sentimenti umani estranei alla propria scaturigine, esige la compassione vera: che non impedisca l'amore.

    Se si vuole conseguire una radicalità in tale direzione, occorre rendersi conto che qualsiasi fluire del sentire umano è dominato dal sesso. Il sentire umano, finché è vincolato alla corporeità, non può non essere espressione del sesso: persino l'amore filiale, o materno, o paterno. Tema, questo, riguardo al quale Freud ebbe ragioni per prospettare come realtà il quadro della confusione dei motivi, gli stati di fatto psichici, privi del loro retroscena interiore, che gli era impossibile scorgere: onde egli rese il problema sostanzialmente ente senza vie d'uscita e tuttavia fornito di tutte le parvenze di un'impostazione rispondente a realtà.

    L'amore non può venire dal corpo, ma dallo spirito: tuttavia, realizzarlo come ciò che viene dallo spirito, è un lungo sentiero disseminato di inganni e di seduzioni, che sono le prove, il cui senso ordinariamente si ha presso le catastrofi della vita, o presso la morte. Solo in quanto ha la forza di liberarsi dal vincolo che gli costituisce l'affetto materno, Parsifal può muovere alla conquista del Graal. Occorre meritare che sentimenti come la compassione o la carità vengano dallo spirito, e non siano un tradimento verso lo spirito, una tentazione interruttrice del sacro amore. La serie dei nobili sentimenti è necessaria all'etica umana, come surrogato della reale dedizione allo spirito: ancora ieri, tale etica poteva godere di ispirazione spirituale, mediata da sacerdoti o da tradizioni. Tale ispirazione è esaurita. Non può esservene altra, ormai, che non venga dalla decisione interiore di coloro che sono chiamati al ritrovamento del sacro amore.

    L'amore dei due deve ritrovare anzitutto la sua unicità e la sua capacità di esclusivismo, prima di poter realmente esprimersi come amore verso il prossimo e verso il mondo. Che, lungo il sentiero, un tale amore, come carità, sia esercitato, è un semplice fatto etico, o di rapporto umano, indubbiamente positivo, ovvio nella sua naturalezza, a cui non si commetterà l'errore di dare valore spirituale nel senso dell'accennato mutamento di coscienza. Riversare amore verso gli altri e il mondo, è una possibilità che si consegue ove si sia giunti a una tale pienezza di sé, da poter agire oltre il limite individuale: finché quel limite domina l'azione umana, l'atto più caritatevole è una maya, anche se eticamente necessario, rispondendo a un determinato dharma. Il mondo attuale ci dà il panorama di serie di popoli e di correnti in lotta tra loro, ciascuno tentante di sopraffare l'altro in nome di un bene che presume arrecargli.

    La maya del sentire, che è la sottile soggezione dell'anima al sesso, è superata solo dal sentiero lungo il quale Parsifal ritrova l'accesso al Graal: il sentiero del ritorno sacro, che attua la fedeltà all'unicità dell'amore, nel cui nocciolo è il germe della radianza universale del sentire: solo l'amore fedele può riversarsi verso gli altri, senza tradire l'identità con l'essere amato. La fedeltà è la forma di un accordo trascendente, la cui adamantinità non può subire contaminazione dalle ulteriori relazioni del sentire umano. Ma prima di questo grado adamantino, il sentire esige essere orientato dalla disciplina di una dedizione, di cui sia possibile ogni ora del giorno controllare l'intransigenza.

    Secondo un insegnamento del Maestro dei nuovi tempi, quel che l'uomo ha veramente smarrito, non è il Logos, ma l'Iside-Sophia, la donna interiore, ovvero il segreto ineffabile della devozione. Iside è stata rapita da Lucifero, perciò occorre penetrare nel regno di Lucifero, se si vuole ritrovare la portatrice dell'Amore Divino. Ogni forma di amore, o di affettività, o di bhakti, può essere l'inganno di Lucifero. L'uomo invero non ha perduto il Logos, perché l'autocoscienza è la forma oscuramente nascente del Logos, la polarità virile del l'elemento androginico: che rimane sterile capacità di auto-affermazione, se non viene avvivato dal principio della sonorità primordiale o della musica delle sfere, di cui il simbolo è la Vergine coronata di stelle, l'Iside-Sophia. L'uomo invero ha perduto la donna interiore, o la sacrità della devozione, il fuoco del sacro amore, la reale kundalini.

    Il ritrovamento della Iside-Sophia è perciò la lotta decisiva dell'uomo contro Lucifero. Lucifero, vinto nei cieli da Michael e vinto sulla Terra dal Christo, deve essere vinto entro l'anima dall'uomo. L'uomo non ha mai vinto Lucifero. A proposito di un simile compito, Wolfram von Eschenbach avverte che colui che vuole accedere al potere del Graal, deve aprirsi la strada con le armi in pugno: l'impresa è in sostanza la riconquista del gioiello prezioso, perduto un tempo da Lucifero, perduto poi dall'uomo ad opera di Lucifero: ritornato nelle mani del Signore, al momento dell'Ultima Cena, riportato poi agli uomini dai Custodi del Graal. L'impresa di Parsifal è in sostanza la sua lotta di ogni momento contro l'insidia di Lucifero, sino al momento in cui, un Venerdì Santo, Trevrizent gli comunica il Mistero della Morte e della Resurrezione: il contenuto della Sacra Coppa.

    Da "GRAAL - SAGGIO SUL MISTERO DEL SACRO AMORE" di Massimo Scaligero
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Da "GRAAL - SAGGIO SUL MISTERO DEL SACRO AMORE" di Massimo Scaligero   Mar Gen 14, 2014 9:47 pm

    Non sarà forse. Che in primis amare se stessi, poi l'altro... E poi sma e fa ciò che vuoi come diceva agostino
    Tornare in alto Andare in basso
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: Da "GRAAL - SAGGIO SUL MISTERO DEL SACRO AMORE" di Massimo Scaligero   Mar Gen 14, 2014 9:48 pm

    Ama e fa ciò che vuoi!
    Tornare in alto Andare in basso
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: Da "GRAAL - SAGGIO SUL MISTERO DEL SACRO AMORE" di Massimo Scaligero   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    Da "GRAAL - SAGGIO SUL MISTERO DEL SACRO AMORE" di Massimo Scaligero
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    Forum di Scienza Spirituale :: ANTROPOSOFIA :: ANTROPOSOFIA GENERALE :: UOMO E DONNA-
    Andare verso: