IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2018 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2018 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2017
QUI E ORA
Ultimi argomenti
SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2016 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2016
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it
    PAGINE VISUALIZZATE DAL 02/04/2011


    Condividi | 
     

     OSSERVAZIONE DI SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR

    Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    neter



    Messaggi : 208
    Data d'iscrizione : 06.06.11

    MessaggioTitolo: OSSERVAZIONE DI SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR   Lun Feb 11, 2013 3:54 pm

    OSSERVAZIONE DI SE STESSI
    L’auto-osservazione intima è un mezzo pratico per ottenere una radicale trasformazione.
    Conoscere ed osservare sono due cose diverse. Molti confondono l’osservazone di sé con
    l’essere a conoscenza. Siamo a conoscenza di essere seduti su di una sedia in una sala, ma questo
    non significa che stiamo osservando la sedia.
    Siamo a conoscenza che in un certo momento ci troviamo in uno stato negativo, forse a causa
    di un problema o preoccupati per questa o quella faccenda, oppure pieni di inquietudine e
    incertezza, ecc., ma questo non significa che lo stiamo osservando.
    Provate antipatia per qualcuno? Non riuscite a sopportarlo? Perché? Voi direte di conoscere
    questa persona... Per favore, osservatelo! Conoscere non è mai osservare: non confondente il
    conoscere con l’osservare...
    L’osservazione di sé, che è attiva al cento per cento, è un mezzo per cambiare, mentre il
    conoscere, che è passivo, non lo è.
    Conoscere non è di certo un atto di attenzione. L’attenzione diretta al proprio interno, verso
    ciò che sta succedendo interiormente, quella sì che è qualcosa di positivo, di attivo...
    Nel caso di una persona che ci ispira antipatia, così, quasi d’istinto, e molte volte senza alcun
    motivo si avverte il turbinio di pensieri che si accumulano nella mente, la ridda di voci che
    parlano e gridano disordinatamente dentro di noi, quello che stanno dicendo, le emozioni
    sgradevoli che sorgono interiormente, il sapore sgradevole che tutto ciò lascia nella nostra Psiche,
    ecc., ecc.
    Logicamente, in questo stato, ci rendiamo anche conto di stare trattando molto male,
    interiormente, la persona che ci è antipatica.
    Ma per vedere tutto ciò, occorre l’attenzione intenzionalmente diretta dentro di noi, non
    un’attenzione passiva.
    L’attenzione dinamica proviene, in effetti, dal lato osservante, mentre i pensieri e le emozioni
    appartegono al lato osservato.
    Tutto questo ci fa comprendere che il conoscere è qualcosa di completamente passivo e
    meccanico, in evidente contrasto con l’osservazione di sé che è invece un atto cosciente.
    Non vogliamo dire con questo che non esista l’osservazione meccanica di sé, ma tale tipo di
    osservazione non ha nulla a che vedere con l’auto-osservazione psicologica cui ci stiamo riferendo.
    Anche pensare e osservare sono due cose molto diverse. Chiunque può prendersi il lusso di
    pensare di se stesso tutto ciò che vuole, ma questo non vuol dire che si stia realmente osservando.
    È necessario vedere i diversi io in azione, scoprirli nella nostra Psiche, comprendere che
    dentro ognuno di loro si trova una percentuale della nostra Coscienza, pentirci di averli creati,
    ecc.
    Allora esclameremo: «Ma che cosa sta facendo questo io? Che cosa sta dicendo? Che cosa
    vuole? Perché mi tormenta con la sua lussuria?... Con la sua ira?», ecc., ecc.
    Vedremo quindi dentro di noi tutto questo codazzo di pensieri, emozioni, desideri, passioni,
    commedie private, drammi personali, menzogne elaborate, discorsi, scuse, morbosità, letti di
    piacere, quadri di lascivia, ecc., ecc...
    Molte volte, prima di addormentarci, nel preciso istante di transizione tra la veglia e il sonno,
    sentiamo nella mente voci distinte che parlano tra loro: sono i diversi io che in quei momenti
    devono rompere ogni connessione con i vari centri della nostra macchina organica per potersi
    quindi immergere nel mondo nella quinta dimensione.
    Torna in alto Andare in basso
     
    OSSERVAZIONE DI SE STESSI DI SAMAEL AUN WEOR
    Torna in alto 
    Pagina 1 di 1

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    Forum di Scienza Spirituale :: BIBLIOTECA SPIRITUALE :: Samael Aun Weor-
    Andare verso: