IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2017 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2017 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2017
QUI E ORA
Ultimi argomenti
» Apicultura naturale
Ven Mag 12, 2017 3:51 pm Da apinaturale

» Sull'offuscamento dell'ipofisi ...
Mar Apr 18, 2017 12:37 pm Da neter

» AUGURI
Mer Nov 16, 2016 4:20 pm Da Admin

» INCONTRI CON ENZO NASTATI 2016
Gio Nov 10, 2016 6:13 am Da Admin

» Piacere, Antares!
Gio Nov 10, 2016 5:52 am Da Admin

» I SEGRETI DEL CAMMINO DI CRESCITA INTERIORE - Enzo Nastati - PDF
Mer Ott 26, 2016 5:51 pm Da Admin

» eccomi con le api
Lun Ott 03, 2016 6:15 pm Da Admin

» Energia libera : http://www.magravsitalia.com/
Lun Ott 03, 2016 10:33 am Da Araba Fenice

» La morte ... potrebbe essere quello che chiamiamo Dio (Krishnamurti)
Mar Ago 02, 2016 4:18 pm Da Admin

» CALENDARIO DELL'ANIMA DI RUDOLF STEINER - Commentato da Enzo Nastati e Collaboratori - PDF
Lun Ago 01, 2016 8:31 pm Da Admin

» CERIMONIA DEL TUNNEL DI SAN GOTTARDO IN SVIZZERA
Lun Giu 27, 2016 9:36 am Da Admin

» la Resurrezione di Lazzaro
Gio Giu 16, 2016 5:12 pm Da Loretta

» G e o m e t r i a C a r d i a c a C H E S T A H E D R O N Frank Chester
Sab Giu 11, 2016 3:30 pm Da sinwan85PHAR

» Madre Nostra
Ven Giu 03, 2016 10:49 pm Da Loretta

» Immortalità della coscienza
Gio Mag 26, 2016 4:23 pm Da sinwan85PHAR

SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2016 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2016
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it
    PAGINE VISUALIZZATE DAL 02/04/2011


    Condividere | 
     

     MICROCHIP

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: MICROCHIP    Mer Apr 20, 2011 8:50 am


    DIVENTARE dei ROBOTS?

    Per chi non fosse gia' preparato su alcune tematiche, questo articolo sembrera' pura follia, ma se raccogliamo le informazioni a nostra disposizione e poi le colleghiamo una una per una, allora vedremo cosa si nasconde dietro. Se si fa una semplice ricerca su internet ( temi quali “Chip sottocutaneo”) si nota che va sempre più di moda infatti farsi iniettare un chip sottopelle che faccia da chiave elettronica per aprire le porte o per poter accedere al proprio computer. La dimensione di questo chip in silicio è quella di un chicco di riso e il suo costo è praticamente irrisorio.

    Grazie a questo dispositivo non si ha più bisogno di alcuna chiave per poter aprire la porta di casa e neppure di password per accedere al proprio computer. Ma siamo sicuri che questi dispositivi sono così utili e soprattutto innocui? Nella realtà questi aggeggi tecnologici possono essere programmati anche per altri scopi.

    Siamo preparati all'eliminazione totale della privacy e alla robotizzazione dell'umanità, nonché all'esame di ogni pensiero che ci passi per la testa?
    Siamo pronti a vivere in un mondo in cui ogni neonato viene micro-chippato? E, infine, siamo pronti ad avere ogni nostro movimento, tracciato registrato e posto nel data base del Grande Fratello?

    Da informazioni prese on line emerge il fatto che già dal 1997, grazie a un programma tecnologico estremamente riservato, erano già disponibili microchip molto più sofisticati (e) così piccoli da poter essere iniettati con un ago ipodermico durante, ad esempio, una campagna di vaccinazione di massa. Merita domandarsi a quanta gente sia stato già iniettato il microchip a loro insaputa.

    Riporto alcune informazioni:

    IL GIORNALE LONDINESE SUNDAY TIMES
    DEL 16 APRILE 1995 RIPORTA:

    "In futuro gli scienziati vogliono inserire microchip elettronici nelle nostre teste, in modo che potremo collegarci direttamente all'autostrada informatica. I ricercatori britannici fanno parte del team internazionale che lavora al progetto di un impianto che traduca il pensiero umano nel linguaggio informatico. Grazie a un microchip grande quanto un granello di pepe inserito nella parte posteriore del collo, gli individui saranno in grado di parlare con le macchine". (e le macchine con loro!) “Un altro punto che indubbiamente rende appetibile questo progetto é l'abolizione dei passaporti. Il microchip si ricarica inoltre da solo sfruttando i cambiamenti di temperatura corporea come un sistema a dinamo e i punti migliori del corpo perché ciò avvenga sono risultati la fronte e l'interno del polso.”

    SINGAPORE, 20 MARZO 1998
    Fonte: Imberth Mattee, P-I Pacific Rim Reporter Seattle Post-Intelligencer
    Un giornale di Singapore mostra una fotografia nella quale si vedeva un uomo con un chip di computer impiantato sotto la pelle della sua fronte. Esso ha semplicemente messo in rilievo che questo chip personale potrebbe essere disponibile in una decina di anni. "Potresti camminare in un aeroporto e i tuoi dati verrebbero riconosciuti in pochi minuti grazie ai computer che analizzerebbero subito le tue generalità" così dice l'articolo.
    Tratto da: LA NUOVA TECNOLOGIA SOTTO CUTANEA
    di Jon E. Dougherty, WorldNetDaily.com, 1999, su Apocalypse soon

    INTERVISTA AL DOTTOR CARL W. SANDERS:
    ingegnere elettronico assai stimato negli Stati Uniti

    “Stavo mettendo a punto un impianto di microchip per aiutare i pazienti affetti da malattie spinali quando, il progetto venne rubato da un commando militare. Il microchip è un’evoluzione del progetto Nexus (microchip “Rambo” usato durante la Guerra del Vietnam per stimolare una sovrapproduzione di adrenalina.) ed è in grado di bloccare la funzionalità dell'ipofisi. Si può quindi bloccare il flusso di estrogeni, provocare istantaneamente la menopausa e bloccare il concepimento. I messaggi che il computer invia al microchip all'interno del corpo umano possono potenzialmente modificare il comportamento delle masse, fungere da stimolante o da calmante a livello psichico e sessuale, e innescare la violenza a proprio piacimento.”
    Il dottor Sanders ha fatto notare che Timothy McVeigh, l'uomo accusato dell'attentato di Oklahoma, sostiene di essere stato dotato di un microchip mentre prestava servizio nell'esercito americano. Quanti quindi tra il personale militare in servizio e fuori servizio sono mentalmente controllati attraverso microchip inseriti nel loro corpo?
    Il chip del Dr. Carl Sanders (BT952000) misura 7 millimetri di lunghezza e 0.75 di larghezza, circa le dimensioni di un granello di riso. Contiene una batteria al litio ricaricabile che è caricata con un circuito "thermo" che produce tensione elettrica dalle fluttuazioni della temperatura corporea. Si sono spesi più di 1.5 milioni di dollari per studiare dove piazzare il chip all'interno del corpo umano. Si sono trovati solo 2 posti adatti ed efficaci - la FRONTE giusto sotto l'attaccatura dei capelli, e il dorso della mano.
    Il Dr. Sanders era contro l'uso della batteria al litio poichè se si rompesse, il litio, causerebbe una GRAVE VESCICA o un immenso dolore e non poche complicazioni per chi ha il chip. Fu però costretto a sviluppare tale tecnologia. In seguito al furto il Dr. Sanders lasciò il progetto e si interessò delle profezie della Bibbia concernenti il marchio della bestia.

    CORRIERE DELLA SERA – 07 LUGLIO 2003
    CITTA' DEL MESSICO - Dopo insoddisfscenti esperimenti negli Usa dove era stato bocciato dalla clientela perché accusato di violare la privacy, il microchip sbarca in Messico. Il Verichip realizzato dalla Applied digital solutions Inc. si installa tramite una siringa all'interno del braccio e serve da un lato a monitorare le condizioni di salute di chi lo porta, e dall'altro a garantire la sua rintracciabilità in caso di rapimenti.

    Panorama 14/10/2004
    MISURE ELETTRONICHE CONTRO IL TERRORISMO

    Ci aveva già pensato Steven Spielberg in Minority Report. Il governo messicano ne ha già munito un migliaio di persone tra funzionari del Ministero della Giustizia e Militari per proteggere informazioni riservate. Ora la Food and Drug Administration (Fda) statunitense, l'agenzia federale che dà il via libera o boccia i nuovi medicinali, ha autorizzato oggi la commercializzazione del VeriChip, una vera e propria carta di identità in miniatura, da portare su di sé in maniera permanente. Per il momento il VeriChip, messo a punto dalla Applied Digital Solutions , una società di Delray Beach in Florida, servirà soprattutto a medici e pazienti, perchè conterrà informazioni come il gruppo sanguigno, la lista dei medicinali non tollerati, eventuali allergie o diabete. Ma, visto che l'allarme terrorismo continua ad incombere sugli Stati Uniti, il prossimo passo sarà quello di inglobare nel sistema, affidabile e sicuro, i documenti di identità quale passaporto e patente.
    Il microchip è praticamente indistruttibile e non è pericoloso per la salute, ha stabilito l'Fda. è contenuto in una speciale minicapsula in polietilene, un materiale inerte che si incolla alla pelle e permette al VeriChip di rimanere al suo posto

    Il dispositivo potrà essere utile ai pazienti diabetici, cardiopatici, i malati di Alzheimer o coloro che sono sottoposti a terapie complesse come la chemioterapia. Il chip, come spiega Richard Seelig, vice Presidente dell'area nella compagnia che si occupa di dispositivi medici, è inserito sotto pelle con l'aiuto di una siringa, senza lasciare cicatrici. Una volta cicatrizzata la ferita, il chip sarà del tutto invisibile e anche per chi lo avrà sotto pelle sarà difficile ricordarsi dov'è esattamente".

    [Roba da non crederci: lo fanno passare come un pregio, quando invece significa che potrebbero infilartelo a tua insaputa durante un intervento chirurgico anche solo ambulatoriale!]

    Il chip conterrà informazioni quali il gruppo sanguigno del paziente ed altre informazioni mediche come allergie o terapie seguite inoltre monitorerà le caratteristiche vitali di una persona (battiti cardiaci, temperatura, pressione, colesterolo, ecc.) trasmettendole a un computer. Attraverso un abbonamento di 9,95 dollari al mese è possibile abbonarsi al servizio Global VeriChip Suscriber (Gvs), per registrare il sistema e poterne metterne a giorno i dettagli. Inoltre, una futura decisione per la quale non esiste ancora nessun calendario, (come no!) consiste nel ricevere messaggi pubblicitari su misura in base alle informazioni ottenute attraverso il microchip di identità.

    Bollettino del n. 59/marzo 2005,
    Provvedimenti a carattere generale - 09 marzo 2005
    "Etichette intelligenti" (Rfid): il Garante individua le garanzie per il loro uso

    La Radio Frequency Identification ("RFID") si diffonde rapidamente in numerosi settori. Tuttavia, determinati impieghi della RFID possono costituire una violazione del diritto alla protezione dei dati personali perché, per le ridotte dimensioni e l'ubicazione del chip, il trattamento dei dati personali attraverso la RFID può essere effettuato all'insaputa dell'interessato. La RFID può essere inoltre adoperata nelle tecniche di impianto di microchip sottocutaneo, anche su individui. l'inserimento di microprocessori sottopelle, per l'evidente delicatezza delle implicazioni che ne derivano sui diritti delle persone, rende quindi necessaria la predisposizione di particolari cautele. Infine, i rischi per la vita privata dei cittadini possono accrescersi nel caso di un'integrazione della RFID con infrastrutture di rete (telefonia, Internet, ecc.). Il Garante, a garanzia degli interessati e in conformità a quanto previsto dal Codice, prescrive pertanto alcune prime misure che devono essere approntate da parte di coloro che, a diverso titolo, si avvalgano di tecniche fondate sulla RFID L'Autorità si riserva peraltro di impartire ulteriori prescrizioni che potrebbero rendersi necessarie in relazione a specifici trattamenti di dati personali effettuati mediante RFID, anche in vista dell'evoluzione rapida e costante che contraddistingue questa tematica.

    • Impianto sottocutaneo di microchip
    ...L'impianto sottocutaneo di microchip in esseri umani solleva problematiche, particolarmente delicate, che hanno già indotto altre autorità garanti in Europa a considerarlo inaccettabile sul piano della protezione dei dati. Anche nei casi in cui un limitato impiego di microprocessori sottocutanei è stato permesso (ad es., negli Stati Uniti: Food and Drug Administration, 12 ottobre 2004) sono stati comunque messi in evidenza i potenziali rischi di tali operazioni, sia per la salute dei soggetti che si sottopongono all'impianto, sia per la sicurezza dei dati personali trattati...

    …Gli impianti sottocutanei di microchip devono ritenersi in via di principio esclusi, in quanto contrastanti, con riferimento alla protezione dei dati, con il principio di dignità (art. 2 del Codice), e alla Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea (artt. 1 e 3). Fatte salve le previsioni della normativa sulla protezione dei dati e le prescrizioni del presente provvedimento, l'impiego di microchip sottocutaneo può essere quindi ammesso solo in casi eccezionali, per comprovate e giustificate esigenze a tutela della salute delle persone, in stretta aderenza al principio di proporzionalità (art. 11 del Codice), e nel rigoroso rispetto della dignità dell'interessato (art. 2, comma 1)…
    …L'interessato dovrebbe poter essere in grado di ottenere di regola, in qualunque momento e senza oneri, la rimozione del microchip e l'interruzione del relativo trattamento dei dati che lo riguardano…

    Che dire ancora?

    Beatrice


    Ultima modifica di Admin il Gio Lug 14, 2011 5:11 pm, modificato 3 volte
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Microchip nei farmaci   Gio Apr 21, 2011 9:37 am

    Le grandi compagnie farmaceutiche iniziano a inserire microchip nei farmaci .

    L'era del microchip farmaceutico incombe su di noi. Novartis AG, una delle piu' grandi compagnie farmaceutiche al mondo, ha annunciato un piano per iniziare a impiantare microchip nelle medicine per creare una tecnologia 'smart pill'.
    La tecnologia del microchip e' stata autorizzata dal Proteus Biomedical di Redwood City, California. Una volta attivato dai succhi gastrici, il microchip inserito inizia il rilevamento e la trasmissione dei dati ad un ricevitore indossato dal paziente. Il ricevitore e' anche una trasmittente che puo' mandare i dati al dottore attraverso internet.

    L'idea dietro tutto cio' e' di creare 'smart pills' che possano rilevare cosa sta accadendo nel corpo e mandare quest'informazione al dottore del paziente. La Novartis programma di iniziare a inserire microchip nei farmaci anti-rigetto che si assumono dopo il trapianto d'organi e quindi espandere potenzialmente il 'microchipping' ad altri farmaci della loro linea di prodotti. Questa stessa tecnologia potrebbe presto portare a pillole prodotte anche da altre case farmaceutiche.

    Un microchip che trasmette dati dovra' avere per forza una fonte d'energia, il che vuol dire che ha bisogno di una batteria molto piccola, o di un qualche tipo di condensatore. I materiali usati nei condensatori e nelle batterie, per quanto ne so, sono tossici per il corpo umano e non dovrebbero mai essere ingeriti.

    Agenti governativi potrebbero essere dotati di 'scanner di microchip di farmaci' che stabiliscono quali pillole state assumendo in quel momento. Cio' potrebbe essere usato per violare la vostra privacy condividendo questi dati con altre agenzie governative o potrebbero addirittura essere venduti a terzi quali le agenzie di marketing. Dunque questa tecnologia di microchip 'smart pill' sara' probabilmente utilizzata per scovare quali pillole hanno preso i pazienti in modo tale da poter loro 'ricordare gentilmente' di prendere piu' pillole di quante possano aver dimenticato. Nel business del marketing viene chiamato 'continuity program'. E' un modo per assicurarsi regolarmente continue vendite.

    Funziona così. Il paziente ingoia la pillola che contiene sia la medicina che il sensore microchip ultra sottile. Il sensore è fatto con materiale organico, cibo e vitamine, molto piccolo e assolutamente gestibile dall'organismo umano, almeno secondo quanto sostiene il direttore generale della Proteus, Andrew Thompson, e viene attivato dall'acido dello stomaco del paziente. "In poche parole il corpo stesso funziona da batteria", ha spiegato Thompson. A quel punto il chip invia un segnale a un cerotto impermeabile che la persona indossa e che registra battito cardiaco, temperatura corporea, pressione, sonno e altri parametri, fino alle immagini interne come già fa la pillola-telecamera utilizzata per la gastroscopia. Quando il paziente si avvicina al suo telefono cellulare (fino a sei metri di distanza), i dati criptati vengono inviati a Proteus, che li elabora e li rimanda indietro in forma leggibile direttamente al telefonino o in email.

    L'idea è quella di rendere i pazienti e le loro famiglie in grado di controllare lo stato di salute in maniera più autonoma. "Le informazioni che la pillola raccoglie potranno poi essere condivise esclusivamente con il permesso del paziente stesso", ha specificato Thompson aggiungendo che la Proteus sta studiando l'aspetto della privacy proprio in questo periodo. La pillola è già sotto sperimentazione per malattie cardiache, ipertensione e tubercolosi ma sarà presto testata anche per diturbi psichici. Il prodotto dovrebbe essere immesso sul mercato alla fine del 2011, ha concluso Thompson.

    Titolo originale: "Big Pharma to begin microchipping drugs"
    Fonte: http://www.naturalnews.com


    Ancora...
    Per ricordarsi di prendere la medicina non servirà sempre ingoiare la pillola. Il GlowCap creato dalla Vitality Inc. del Massachusetts, è un coperchio intelligente che diventa arancione quando è ora di prendere la medicina e che si mette a suonare se non viene presa entro un'ora dall'avviso. E' venduto insieme a una lucetta da notte che comunica wireless col coperchio e diventa arancione, anche lei, all'ora prestabilita. Se neanche così si prende la pillola, il GlowCap manda il messaggio della negligenza alla casa madre che invia un sms o telefona direttamente a casa dopo poche ore. Il coperchio è già in vendita su Amazon.com a 99 dollari ma lo scopo finale di Joshua Wachman, il presidente di Vitality, è quello di arrivare per legge ad applicarlo sulle medicine in vendita. Ricordarsi di prendere le pillole, anche amare, insomma è l'ultima frontiera.


    Ultima modifica di Admin il Mer Giu 08, 2011 9:01 am, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Apocalisse di Giovanni   Mar Apr 26, 2011 3:52 pm

    Apocalisse 13:16-17

    Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi,
    ricchi e poveri, liberi e schiavi,
    a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.
    Nessuno poteva comprare o vendere se non
    Portava il marchio, cioè il nome della bestia
    o il numero che corrisponde al suo nome.

    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: MICROCHIP    Dom Mag 01, 2011 10:20 am

    Sembra che un’importante azienda ( A.D.S.) abbia lanciato un annuncio su un microchip ad uso umano chiamato Angelo Digitale. Questo Angelo digitale,( è stato detto) sarà il nostro guardiano. Saremo un ibrido di intelligenza elettronica e anima.

    Angelo Digitale? Il nostro guardiano?

    Questo angelo digitale ( come abbiamo già avuto modo di scrivere) farà in modo che ogni nostra mossa sul pianeta sia rilevata dal satellite. Viene descritto come un impianto "grande quanto una moneta da dieci cent", che viene inserito appena sotto la pelle. Questo chip dovrebbe contenere il nome e la fotografia della persona, un numero internazionale di previdenza sociale, l'impronta digitale, la descrizione fisica, la storia famigliare e medica, l'indirizzo, l'occupazione, informazioni sul reddito e i precedenti penali.

    E per convincere gli uomini?

    Faranno una lista ovviamente, dei vantaggi che le persone avranno una volta divenute robot umani collegati a un satellite. L'inserimento di microchip all’inizio sarà facoltativo, poi, con il passare del tempo, probabilmente diventerà obbligatorio.

    E a chi si rifiutera?

    • Si dirà che ha qualcosa da nascondere per intimorirlo?
    • Che non è sensibile all’utilità che questa innovazione può avere verso bambini, malati, famiglie ecc..?
    Quali strategie ancora useranno per convincere l’uomo ?


    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: MICROCHIP    Lun Mag 02, 2011 4:22 pm

    Commento di Enzo Nastati.

    Come intervenire in aiuto al Principio individuale di Specie

    Microchip e gli animai

    Oggigiorno è obbligatorio inserire il microchip di riconoscimento ai nostri animali. Se da un punto di vista razionale esso comporta dei vantaggi, da un altro punto di vista, punto di vista che potremmo caratterizzare come spirituale, questa azione determina uno scollegamento dell'animale con le sue forze di specie, forze che gli derivano dal maggior o minor collegamento con il suo Principio Individuale di Specie e che si manifestano con l'istinto, l'indole, la resistenza alle malattie ed agli stress, ecc. Abbiamo quindi cercato una soluzione al problema che molti allevatori e proprietari si pongono: da un lato obbedire ad una legge dello Stato, dall'altra preservare la salute (su tutti i piani) dell'animale la cui salute ed evoluzione è nelle nostre mani. Vediamo quindi come si può intervenire per proteggerli

    La nostra proposta

    Alla luce dei precedenti studi ed esperienze del nostro Istituto di Ricerca abbiamo realizzato delle medaglie specifiche delle quali dotare l'animale. Tali medaglie sono realizzate in rame (il metallo che risuona con la sfera di Venere e perciò relativo al piano animico - astrale, il piano dove l'animale ha la propria coscienza). Le medaglie portano sui due lati le già conosciute forme relative ai nostri rosoni giallo e blu. La forma del rosone giallo porta forze di depu razione e disinquinamento, mentre la forma relativa al rosone blu è stata studiata per sostenere il sistema immunitario.
    L'azione della medaglia
    Per neutralizzare l'azione del microchip durante la vita dell'animale la medaglia in rame da noi realizzata è stata fatta risuonare, utilizzando metodologie omeopatiche, con le forze di Marte, ossia con la dimensione cosmica dove la scienza dello spirito ci dice che i Principi Individuali di Specie di tutti gli animali hanno il loro coordinamento, e da lì risuona con la sfera da dove scaturiscono i Germi di nuova vita. Agendo così l'animale viene stimolato a rigenerarsi e quindi il microchip non riesce a svolgere la sua azione di disturbo alla vita. Altra situazione è la condizione dell'anima dell'animale al momento della morte, sia che sia per causa "normale" o per rottura del microchip.
    In ambedue i casi è bene "sostenere" l'anima che "sale" e che porta un messaggio di disarmonia al Principio Individuale di Specie, messaggio che agisce negativamente sull'evoluzione spirituale del Principio Individuale di Specie stesso.
    Per attuare anche questa azione la medaglia viene impregnata con un particolare prodotto omeodi-namico a base di Oro (la porta del Sole e quindi della Vita) e posta in risonanza con le forze zodiacali dell'Ariete, ossia con la porta zodiacale della terapia (e rigenerazione).
    Così facendo, al momento della morte dell'animale portatore di microchip, le conseguenze negative sull'evoluzione del Principio Individuale di Specie saranno o minime o irrilevanti.

    Uso della medaglia

    La medaglia va applicata al collo

    di ogni animale e da lì agisce richiamando le forze del Principio Individuale di Specie. Queste forze entrano dalla coda (grazie all'azione della Luna che governa il metabolismo e la riproduzione) e salgono fino al capo. Ricordiamo che la medaglia agisce con raggio di 3 m e la sua azione non ha scadenza.

    La medaglia in rame per gli animali non è applicabile all'uomo.
    La medaglia adatta all'uomo è in fase di preparazione e risuonerà con forze planetarie e zodiacali differenti
    .


    Enzo Nastati


    Ultima modifica di Admin il Mer Giu 08, 2011 9:02 am, modificato 2 volte
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: MICROCHIP    Lun Mag 16, 2011 5:04 pm

    Antirabbicci e microchip

    L'amico fedele dell'uomo viene "moniterato"

    Le persone che vivono nel Triveneto da gennaio 2010 devono vaccinare obbligatoriamente i propri cani contro la rabbia, questo perché sono state trovate sul territorio delle volpi rabide. Chi si reca all'estero con un animale doveva già vaccinarlo contro la rabbia. Le altre vaccinazioni rimangono invece non obbligatorie. La rabbia è una delle poche malattie trasmissibili dall'animale all'uomo ed è, se non debitamente curata, letale.
    Da anni è anche obbligatorio identificare gli animali con il microchip come misura cautelativa contro gli abbandoni e gli smarrimenti. Chi finora non l'aveva fatto per scelta, si trova ora nella situazione di o essere totalmente "illegale" ossia senza microchip e senza antirabbi-ca o, se si sottopone a vaccinazione, deve anche far applicare il microchip perché ogni vaccinazione viene registrata in relazione a proprietario, cane e numero di microchip ed inviata ogni 15 giorni all'ASS di competenza.

    Il vaccino

    L'inoculo di un vaccino stimola il sistema immunitario dell'animale trattato in modo tale che l'organismo sia in grado di produrre una quantità di anticorpi adeguato a superare la malattia per cui è stato vaccinato nell'eventualità che la dovesse contrarre, o, se non lo rende immune, fa in modo comunque che la sintomatologia della specifica malattia sia più attenuata, se avviene l'infezione. In soggetti debilitati (stress, parassitosi, gravidanza, stati febbrili,
    spossatezza, altre patologie concomitanti) il vaccino può provocare lo scatenarsi della stessa malattia per cui è stato somministrato il vaccino. Inoltre alcuni animali possono essere allergici al vaccino, o, meglio ad alcune delle sue componenti. Durante la crisi allergica l'animale può andare incontro a problemi respiratori, orticaria ed altre manifestazioni cutanee; la ripetuta somministrazione del vaccino può causare lo shock anafilattico. Il dato più allarmante è però l'aumento di sarcomi indotti dalle iniezioni. L'incidenza di queste neoplasie è in continuo aumento: pur in mancanza di dati certi è possibile parlare di 1-2 casi ogni 10.000 sottoposti a vaccinazione. Se ne ipotizza, in realtà, una diffusione addirittura 10 volte superiore. Non è il caso di dilungarsi in questa sede sugli studi che stanno alla fonte di queste affermazioni ormai riconosciute da ogni testo veterinario, ma è comunque di rilevante importanza sottolineare che i tumori appartenenti al cosiddetto complesso fibrosarcoma felino attualmente costituiscono il tipo di neoplasia più diffuso nel gatto (dal 12 al 41% dei tumori cutanei del gatto).
    L'unico trattamento riconosciuto per tale patologia è la chinirgia. Si tratta di neoplasie molto aggressive localmente e che presentano frequenti recidive dopo l'asportazione chirurgica. La causa di questa patologia è molto discussa ma emerge obiettivamente come sia in relazione in primo luogo alle vaccinazioni (soprattutto in caso di vaccinazione polivalente - ossia per più malattie) e poi alle iniezioni di antibiotici.
    Non per ultima viene la ripercussione su un piano più sottile, ogni vaccinazione è stata infatti definita come "un'offesa all'Io", noi sappiamo che gli animali non possiedono un io incarnato, ma possiamo traslare questa "offesa" al loro Io di gruppo, al Principio Individuale di Specie che aiuta l'animale da fuori" attraverso l'istinto. L'Io di gruppo è anche l'unica componente dell'animale ad evolvere e compito dell'uomo è aiutarlo in questa sua
    crescita.

    Il microchip
    I suoi componenti di base sono tre: un chip di silice (circuito integrato); un nucleo di ferrite cir-1 condata da un filo di rame; e "t un piccolo condensatore. Il chip contiene il numero di identificazione e un codice a barre, più i circuiti elettrici per trasmettere le informazioni al lettore. Il nucleo di ferrite agisce come una radio antenna, pronta
    a ricevere il segnale del lettore.
    II condensatore funziona da sintonizzatore, formando un circuito LC con l'antenna.
    In Canada, Europa, Asia e Australia, i microchips per animali adottano uno standard (11784/11785) fissato dalla International Organization for Standardization, o ISO, le cui specifiche indicano che devono operare alla frequenza di 134.2 kHz e il numero della Bestia, il famoso 666, moltipllcato per 2 (la divisione luciferica) da come risultato 1332, leggibile anche come 133,2! Praticamente è stata scelta "a caso" la frequenza legata al numero della Bestia). Così, di fatto, migliaia e migliaia di animali possono essere controllati nei loro movimenti.
    La superficie estema della capsula è trattata con microsolchi per facilitare l'ancoraggio nei tessuti sottocutanei ed impedirne la migrazione, anche se di fatto esso migra.

    Osservazioni
    Sappiamo dalla scienza dello spirito che ogni specie animale è destinata a scomparire quando l'uomo ne interiorizza la corrispondente qualità positiva o ne vince quella negativa (come nel caso del bino-mio topo-rubare). Ora, se il cane rappresenta la qualità della fedeltà, quello che è successo per il Leone, che anticamente era presente in Europa fintante che l'uomo doveva acquisire la qualità del coraggio, e poi, dopo Riccardo Cuor di Leone, si è naturalmente estinto in Europa,
    dovrebbe accadere anche per il cane: ossia quando l'uomo avrà fatto sua la qualità della fedeltà, il cane potrà evolvere e quindi estinguersi.
    Ma a cosa o a chi dovrebbe essere fedele l'uomo? Al partner e agli amici è sicuramente una buona risposta, ma di ben più grande c'è la fedeltà ai mondi spirituali, al Progetto Divino, e quindi chiediamoci quale significato abbia, quale forza sia dietro a una legge che ci obbliga a offendere l'Io e a poter costantemente monitorare quell'animale che rappresenta la fedeltà dell'uomo. Quale significato abbia un gesto che colpisce un animale che è poi così intimamente legato all'uomo da non poter vivere senza di esso. Il cane è infatti l'unico animale che non ha una preda in natura, ma vive solo di ciò che gli offre l'uomo: cibo se domestico rifiuti domestici se randagio. Se oggi si toccano i confini del nostro spazio, domani toccheranno anche noi?
    O presto con la scusa di non aver più bambini dispersi, come per i cani, si proporrà di mettere il microchip ai neonati, e quando ci saremo abituati alla cosa, questa diverrà legge come per gli animali? Le persone si possono controllare solo se si possono identificare, e se a noi Europei mediterranei sembra un'idea assurda un microchip per l'uomo, è utile sapere che nel mondo anglo-sassone è da anni che su giornali e riviste si familiarizza con queste idee e che negli Stati Uniti, in particolare sulla costa Occidentale, farsi impiantare un microchip che funge da carta di credito, password per il computer e quant'altro è l'ultima moda tra i ragazzi. Riflettiamoci..

    La risposta di EUREKA
    L'Istituto di Ricerca EUREKA ha realizzato una preparazione a base di acqua armonizzata con ortica, ferro sidereo ed argilla che coadiuva l'organismo nell'autodepurazione da residui sintetici quali i vaccini. Il preparato va somministrato per bocca nella dose di 1 goccia per kg di peso dell'animale, 1 volta al dì per 40 giorni.


    Roberta Nastati
    Medico Veterinario


    Ultima modifica di Admin il Gio Ago 18, 2011 5:56 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Microchip obbligatorio dal 2013   Gio Ago 18, 2011 9:25 am

    Obbligatorio il microchip nel 2013?

    Washington rende obbligatorio l’impianto di un microchip RFID per tutti gli americani?
    Sembra confermato, il Progetto di Legge sulla Salute di Obama renderà obbligatorio l’impianto di un microchip RFID per tutti i cittadini americani.

    L’obiettivo è di creare un registro nazionale di identificazione che permetterà di “seguire meglio i pazienti avendo a disposizione tutte le informazioni relative alla loro salute”.

    Il nuovo progetto relativo alla salute (HR 3200) è stato adottato recentemente dal Congresso e alla pagina 1001, contiene l’indispensabile necessità per tutti i cittadini che usufruiscono del sistema sanitario di essere identificati con un microchip sottocutaneo.
    Per altre informazioni basta navigare un pò su internet.


    Fonte http://www.stampalibera.com/?p=29116
    http://www.liberamenteservo.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4278


    Apocalisse 13:16-17
    Inoltre obbligò tutti, piccoli e grandi,
    ricchi e poveri, liberi e schiavi,
    a farsi mettere un marchio sulla mano destra o sulla fronte.
    Nessuno poteva comprare o vendere se non
    Portava il marchio, cioè il nome della bestia
    o il numero che corrisponde al suo nome.
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: MICROCHIP    Lun Set 03, 2012 7:38 am

    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: MICROCHIP    Lun Set 03, 2012 7:42 am


    Nel distretto di Sant’Antonio,USA, le scuole pubbliche utilizzano chip per monitorare gli studenti



    Nel distretto scolastico di Sant’Antonio, Stati Uniti, il progetto Student Locator Project (SLP) è in fase sperimentazione avanzata negli istituti Jay High School e Jones Middle School.
    Il progetto SLP prevede l’uso di tecnologia di identificazione a radiofrequenza (RFID) per “rendere le scuole più sicure, sapere in ogni momento dove sono i nostri studenti, in modo tale da fornire una Carta Digitale dello Studente come obiettivo generale”. Non si scherza, l’élite illuminata non lascia nulla al caso: cominciare dalla scuola, significa impiantare negli studenti una determinata mentalità, in modo da far sembrare normale il controllo e il dominio sulle loro vite.
    Inizialmente, il progetto di Carta Digitale dello Studente prevedeva la possibilità di iscriversi ai corsi, pagare la mensa scolastica, prendere in prestito i libri in biblioteca. Poi, in un secondo momento, si è pensato di utilizzare il microchip per tracciare e monitorare i movimenti degli studenti in tutti i campus americani. Facendo leva sul fine “educativo” di tali mezzi, il governo ha costretto i distretti scolastici ad adottare la tecnologia RFIDper garantire la sicurezza degli studenti, l’impegno nello studio e una più efficiente gestione burocratica degli istituti scolastici.
    Ad Austin, in Texas, hanno creato una interazione tra la tecnologia GPS (Global Positioning System) e la tecnologia RFID, così da dissuadere gli studenti dal marinare la scuola. Ma la strategia è stata pensata con criterio: il progetto è partito proprio in quegli istituti nei quali il tasso di assenteismo dalle lezioni è più alto, in modo tale che, una volta applicata la nuova tecnologia e mostrata la validità degli strumenti, si potrà applicare il sistema a tutti gli istituti scolastici americani e poi del mondo.
    Si stima che circa 1700 studenti siano già stati coinvolti nel programma con il permesso dei genitori. Ai gruppi di studenti viene assegnato una sorta di “mentore” che controlla e sovraintende le azioni e il redimenti degli scolari e che i ragazzi, almeno una volta la settimana, devono contattare e riferire l’andamento degli studi. Lo stile è molto simile a quello di un giudice di sorveglianza per studenti che non hanno commesso ancora un crimine, ma che potenzialmente, nella mente di questi signori, potrebbero consumarlo.
    Nessuna novità!
    A pensarci bene, quello che sta succedendo nelle scuole americane, non è altro che l’epilogo di un processo cominciato diversi anni fa. In effetti, gli strumenti per monitorare i nostri movimenti e le nostre azioni sono molteplici e operativi da tempo: GPS, Internet, Telecamere per il controllo del traffico, cellulari, telecamere di sorveglianza, riconoscimento facciale, pagamenti elettronici.



    n un esperimento inquietante svolto da alcuni neuroscienziati della Univerity of California, è stata usata una tecnica in grado di monitorare l’attività cerebrale di alcuni volontari. Grazie a dei particolari elettrodi, gli scienziati hanno monitorato il cervello dei pazienti, mentre questi ascoltavano alcune frasi. Il computer a cui sono stati collegati gli elettrodi, con un potente software di decodifica, è stato capace di riportare perfettamente le frasi ascoltate dai pazienti ed elaborate dal loro cervello. Anche la IBM sta lavorando su alcune tecnologie “esotiche”. Pare che il colosso informatico sia in procinto di sviluppare una sorta di bioscanner, capace di leggere il DNA umano.
    Quando furono diffusi i cosiddetti “social network“, quali Facebook, Twitter e Google+, ci fu detto che, oramai, l’epoca della privacy era tramontata, in quanto gli utenti stessi sono portati a condividere la informazioni più personali. Ebbene, dopo questa preparazione psicologica e sociale, siamo pronti per il prossimo passo: dal tramonto della privacy, al tramonto della libertà: gli utenti stessi, non più in grado di scelte autonome e – magari – sbagliate, chiederanno al sistema quale cibo acquistare, quale partner sposare, quanti figli avere e quanto sesso fare… benvenuti nel terzo millennio!

    Fonte : Terra real time
    Il navigatore curioso
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: MICROCHIP    Gio Set 13, 2012 5:58 am


    mercoledì 12 settembre 2012
    Reazione popolare contro i microchip RFID


    È recentissima la notizia che in alcune scuole americane è partito un progetto pilota per far abituare i bambini ad indossare un microchip RFID durante la permanenza negli ambienti scolastici, attraverso alcuni gadget come la tessera identificativa scolastica “microchippata”, la divisa scolastica con trasmettitore incorporato e addirittura un collare (!) da indossare proprio come gli animali domestici…
    Il governo americano vorrebbe garantire “la sicurezza” degli studenti, tracciandone tutti gli spostamenti per ridurre la percentuale di coloro che “marinano” la scuola.
    Sono questi i primi passi che il NWO sta muovendo a livello sperimentale per rendere familiare alle nuove inesperte generazioni l’intimo contatto con un microchip capace di monitorare le loro vite. Ebbene forse hanno sbagliato tempistica o valutato male i loro “polli”, perchè negli ultimi giorni questi progetti non hanno fatto altro che scatenare malumori popolari e proteste pubbliche contro l’uso di questa tecnologia.


    Il resto della notizia si trova alla fonte: Terra real time - stampa libera ...
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Microchip sottocutanei per avere sconti nei negozi   Lun Ott 01, 2012 7:26 pm


    lunedì 1 ottobre 2012
    L'ennesima follia USA: microchip sottocutanei per avere sconti nei negozi




    La notizia è riportata dal sito pianetamamma.it che illustra quanto sta accadendo in USA: molti negozi chiedono ai clienti di farsi impiantare microchip per ottenere degli sconti sulla merce. E in tanti accettano, per risparmiare qualche moneta. Sempre negli USA (dove è in programma di "chippare" tutta la popolazione per scopi medico-sanitari) già da qualche anno molti cittadini si sono fatti impiantare microchip per monitorare lo stato di salute e addirittura per utilizzarli come segnalatore di posizione in caso di rapimenti. E' in corso una vera e propria campagna per incentivare l'impianto di microchip R-Fid che presto sarà esportato in Europa ed allargato probabilmente alle funzioni di "carta di identità" e "metodo di pagamento": sarà la schedatura totale, saranno in grado di seguire ogni nostro spostamento e come spendiamo i nostri soldi...

    Fonte terra real time
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: MICROCHIP    

    Tornare in alto Andare in basso
     
    MICROCHIP
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    Forum di Scienza Spirituale :: ATTUALITA' CON COMMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI :: INTERNET E NUOVE TECNOLOGIE-
    Andare verso: