IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2017 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2017 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2017
QUI E ORA
Ultimi argomenti
» Cercasi notizie sulla prole di Gesù .
Mer Set 27, 2017 12:43 pm Da Massimiliano

» Energia libera : http://www.magravsitalia.com/
Mar Giu 27, 2017 7:21 pm Da Admin

» Apicultura naturale
Ven Mag 12, 2017 3:51 pm Da apinaturale

» Sull'offuscamento dell'ipofisi ...
Mar Apr 18, 2017 12:37 pm Da neter

» AUGURI
Mer Nov 16, 2016 4:20 pm Da Admin

» INCONTRI CON ENZO NASTATI 2016
Gio Nov 10, 2016 6:13 am Da Admin

» Piacere, Antares!
Gio Nov 10, 2016 5:52 am Da Admin

» I SEGRETI DEL CAMMINO DI CRESCITA INTERIORE - Enzo Nastati - PDF
Mer Ott 26, 2016 5:51 pm Da Admin

» eccomi con le api
Lun Ott 03, 2016 6:15 pm Da Admin

» La morte ... potrebbe essere quello che chiamiamo Dio (Krishnamurti)
Mar Ago 02, 2016 4:18 pm Da Admin

» CALENDARIO DELL'ANIMA DI RUDOLF STEINER - Commentato da Enzo Nastati e Collaboratori - PDF
Lun Ago 01, 2016 8:31 pm Da Admin

» CERIMONIA DEL TUNNEL DI SAN GOTTARDO IN SVIZZERA
Lun Giu 27, 2016 9:36 am Da Admin

» la Resurrezione di Lazzaro
Gio Giu 16, 2016 5:12 pm Da Loretta

» G e o m e t r i a C a r d i a c a C H E S T A H E D R O N Frank Chester
Sab Giu 11, 2016 3:30 pm Da sinwan85PHAR

» Madre Nostra
Ven Giu 03, 2016 10:49 pm Da Loretta

SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2016 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2016
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it
    PAGINE VISUALIZZATE DAL 02/04/2011


    Condividere | 
     

     Le Nuove Comunità Cristiane

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Le Nuove Comunità Cristiane   Mar Nov 22, 2011 6:58 pm


    Commento di Enzo Nastati

    Le nuove Comunità cristiane
    Il lavoro specifico per ogni gruppo della Comunità


    I tempi che abbiamo davanti a noi stanno manifestando il crollo delle forme sociali, politiche, economiche e culturali in cui siamo cresciuti. Per coloro che sentono l'urgenza dei tempi nuovi e dei nuovi aspetti che queste forme dovranno avere, sorge spontanea la necessità di strutturasi in piccoli nuclei, nuove cellule del nuovo organismo che sorgerà: un organismo basato sui valori morali propri del cristianesimo, quindi Comunità fraterna. Ogni Comunità avrà al suo interno delle posizioni diverse derivanti dal diverso grado di maturazione (e quindi di coscienza) degli individui che la costituiscono. Questa "diversità" può creare tensioni all'interno della comunità e quindi ci sembra opportuno sviluppare dei pensieri che possano aiutare anche in questa direzione.

    Il presente lavoro si prefigge quindi di sviluppare il percorso che ogni Gruppo è chiamato a fare all'interno della Comunità. Ogni gruppo in cui è strutturata la Comunità rappresenta una tappa di un cammino e richiede uno specifico lavoro di trasformazione. Essi sono:

    gruppo del mondo: mutamento di interesse;
    gruppo dello Spirito Santo: mutamento di mente;
    gruppo del Figlio: mutamento di seno;
    gruppo del Padre: mutamento di vita.

    Vediamoli nello specifico

    Gruppo del mondo: purificazione - il mutamento di interesse


    Quando l'essere umano comprende che ciò che il mondo gli offre è totalmente vuoto, illusorio e inconsistente, allora inizia il lavoro di ricerca verso le vere mete dell'uomo. Staccati così dall'abbraccio mortifero del mondo terrestre entriamo nella sfera dei pianeti interni: Luna, Mercurio e Venere. Nel cammino di Iniziazione cristiana questa nuova dimensione corrisponde al Purgatorio. Questo cammino significa entrare nei misteri del Tempo e quindi percorrere una via di purificazione dell'anima.

    Continua....



    Ultima modifica di Admin il Ven Apr 20, 2012 4:38 pm, modificato 3 volte
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Mer Nov 23, 2011 7:21 pm


    Continua...

    Il primo passo in questo cammino di purificazione è il confrontarsi con la Luna in noi. Alla sfera lunare appartengono tutte le brame, le passioni, gli attaccamenti all'esistenza (non alla Vita), la pigrizia, la volubilità e tutto quello che la corrente ereditaria rappresenta. La Luna non ruota su se stessa e mostra alla Terra sempre la stessa faccia. Da ciò la chiave per com prendere la pigrizia: pigri som coloro che sono dominati da entità lunari. Il pigro non ha in se forza di movimento, ed ancor meno potrà portare Ordine, si avvia così ad uscire dalla Vita. Cambiare il programma della giornata ci risulta forse fastidioso, il doverci ri-attivare per dover ri-programmare la giornata ci infastidisce? Questo segno che non ci piace vivere. Iniziare un nuovo lavoro ci spaventa o forse ci pesa? Già l'alzarsi al mattino per affrontare il nostro lavoro quotidiano è una sofferenza? E' segno che non ci piace la Vita, di fronte alla quale invece al mattino dovremmo dirci: "che bello, ecco una nuova giornata per fare nuove esperienze". Per uscirne è necessario riconoscere che non è opportuno reprime, la brama o la passione, ma bisogna invece coltivare la piccola pianticella della virtù corrispondente che poi avrà la forza di rompere la catena della prigione della Luna.

    La Luna è portatrice delle forze dell'interesse.


    Un'anima focalizzata dalle forze del male è volta unicamente al "proprio" interesse. Quando abbiamo una brama noi ci interessiamo solamente a noi stessi, quindi il primo passo da compiere è quello di iniziare ad interessarsi all'altro (persona o cosa). Si tratta quindi di utilizzare le forze della Luna, l'interesse, rivolgendole dove noi vogliamo, cioè verso gli altri. Questo piccolo passo è quella pianticella che rompe le catene, quella piccola leva che scardina l'egoismo. Il primo passo risulta dunque: mutare interesse. Alla nostra insoddisfazione di fronte all'aver coscientizzato una brama dovremo iniziare il percorso di purificazione cercando e riempiendoci l'anima di un nuovo interesse "più alto" del precedente (la brama) che sostituisca il primo che abbiamo riconosciuto come non consono al cammino che abbiamo deciso di intraprendere.
    Poiché siamo nell'ambito dell'anima, per lavorare adeguatamente ed efficacemente in essa dobbiamo trovare la virtù che corrisponde a quella data brama, passione o attaccamento e dedicarci ad essa il più possibile, ascoltando, leggendo esempi di personaggi che hanno incarnato quella virtù. Infatti se si punta direttamente contro un difetto dell'anima "colpevolizzandolo", si ottiene solamente l'effetto di ingigantirlo, ma se ci si dedica alla virtù corrispondente progressivamente l'anima si riempie di questa virtù, al punto che non ci sarà più posto per la brama corrispondente.



    Madonna della Misericordia, del Ghirlandaio. In molte raffigurazioni si coglie Maria nell'atto dì proteggere e coprire con il suo manto l'umanità.


    Nel lavoro di trasformazione dell'anima ci accompagna l'Entità di Maria, a Lei quindi ci si può rivolgere per avere un aiuto: si coscientizza il problema e si focalizza sulla virtù corrispondente. Solo a questo punto possiamo chiedere coscientemente a Maria di ricolmarci della virtù corrispondente. E' bene invocare questo aiuto ogni sera per un tempo adeguato (circa un mese). Così facendo non si reprime il difetto ma lo si comprende e trasforma. Maria protegge le anime, in quanto rappresenta l'anima archetipica purissima che si fa coppa per il mondo spirituale, e protegge anche tutte le Comunità ed i gruppi, gli insiemi di anime che si uniscono per farsi coppa di un progetto spirituale che vuole scendere a manifestazione. Per entrambi questi motivi Ella è l'Ausiliatrice delle anime che si uniscono e si pongono in cammino verso la Casa del Padre.

    Continua...

    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Gio Nov 24, 2011 5:59 pm


    Continua....

    Quando l'interesse non è più rivolto a noi stessi, ma verso gli altri, nasce una nuova socialità. Si entra nella sfera di Mercurio. Un Mercurio non armonico crea nel piano fisico evaginazioni. L'ernia (l'evaginazione) come patologia umana è specchio nell'uomo di un rapporto sociale non corretto. In questo caso il lavoro consiste nel trovare e affrontare in modo adeguato l'elemento sociale non accettato. Il metodo è semplice (anche se non facile): le due persone sono come due forze contrapposte destinate a scontrarsi. L'arte sociale consiste nello "spostarsi" un po' (a destra o sinistra) dalla rotta di collisione in modo che quando ci si incontra si determini uno spazio "laterale" tra le due persone.
    Ciò determina una "coppia", un vortice e lì il nuovo può scendere. Ecco che dallo scontro mortifero siamo passati all'aver creato la possibilità che il nuovo possa scendere e realizzarsi.
    Un'anima così purificata si può ora rivestire delle qualità di Venere, della venerazione, della devozione e della religiosità. L'anima ora guarda al Sole, all'elemento spirituale, all'Io Sono, ed è quindi disposta a ricollegarsi con esso (religione come re-ligere). Siamo così saliti dall'ego all'Io Sono.



    Enzo Nastati

    Continua....
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Ven Nov 25, 2011 5:42 pm

    Gruppo dello Spirito Santo -il mutamento di mente

    A questo Gruppo, a questa chiamata, è richiesto di comprendere ciò che di positivo è presente nel punto di vista altrui. "Mutare mente" significa cambiare il modo di rapportarsi con le cose e gli eventi, è discernimento, è cercare quella frazione di Verità presente in quello che ci viene avanti anche se sul momento ci sembra sbagliata o se ci da fastidio. Quando la cosa che ascoltiamo ci fa male e ci scombussola interiormente, significa che dietro c'è una Verità, perché la Verità è sempre sconvolgente, perché essa ha la forza di attuare il cambiamento. La Verità è legata allo Spirito Santo e la si trova solo su un piano che è superiore alla logica razionale. E' lo Spirito Santo in noi, il nostro Io Sono, che ci porta ad incontrare gli altri uomini, che crea le occasioni affinchè ognuno di noi possa riconoscere la parte di Verità che gli viene portata dall'altro, cogliere l'essenziale positivo contenuto in quel messaggio. Per questo dovremmo essere disponibili, aperti e "contenti" quando incontriamo qualcuno che ci porta qualche cosa che rompe i nostri schemi e logiche mentali, perché è lo Spirito Santo che ce lo invia. Ed è attraverso il "Mutate Mente" che si sviluppa l'Io Sono.

    Continua...

    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Gio Dic 01, 2011 5:03 pm

    Gruppo del Figlio - il mutamento di seno

    L'obbiettivo è sviluppare la capacità di trasformare il Male in Bene sviluppando così in noi lo Spirito Vitale Amoroso.
    Chi ci viene di fronte ci porta sempre una parte di Verità che è nostro compito riconoscere ed accogliere, questa Verità spesso sollecita in noi quella parte disarmonica che necessita di cambiamento (il Male in noi). Ora si tratta di "decidere di cambiare". Significa che è giunto il momento idoneo per trasformare proprio quella parte di noi e questo perché è la saggezza del mondo spirituale che ce lo pone di fronte. E il mondo spirituale ci richiama al cambiamento di questa nostra parte disarmonica, perché ritiene che abbiamo in noi le forze per compiere questa trasformazione. E quando trasformeremo in noi il Male in Bene contemporaneamente lo staremo anche testimoniando.
    Questa trasformazione richiede un mutamento del modo con cui ci relazioniamo con gli altri, richiede un atteggiamento di amore verso l'altro. Quest'amore è amore spirituale, ed in quanto tale ha in sé anche la caratteristica della giustizia. Non sarà quindi un amore di sentimentalismo o di forma. Questo lavoro di trasformazione del Male in Bene è un lavoro prettamente spirituale. Ci troviamo nella sfera del Figlio che è corrispondente al Regno, ovvero allo Zodiaco cherubinico, che è la sede degli spiriti dell'Armonia. C'è quindi da chiedersi che cosa significhi "armonia". In termini musicali l'armonia è costituita da accordi, ed un accordo è un insieme di me di note in risonanza tra di loro. Questo concetto può essere trasposto per analogia alla Comunità, e sarà quindi un gruppo di persone in armonia tra loro. Come dire: "due o più uniti nel Suo Nome... ". Possiamo quindi collegare il concetto di armonia al concetto di Bene, e la disannonia a quello di Male: siamo quindi nell'elemento morale. Da qui il lavoro di trasformare il Male in Bene, ovvero mettere ordine nelle relazioni. E questo significa cogliere di cosa c'è bisogno per portare Armonia in una relazione: potrebbe essere una carezza, una parola di conforto, ma potrebbe anche essere un richiamo fatto con fermezza. Ed il richiamo non è sicuramente gradevole per chi lo riceve ed altrettanto per chi lo fa. In una situazione simile entrambe le parti sono messe alla prova, in quanto sono chiamate a sviluppare una nuova qualità.

    Questo lavoro interiore fa sorgere in noi una nuova qualità interiore. Infatti "il male è lo stratagemma del bene per produrre più bene". Quindi dobbiamo riconoscere nel Male l'azione del Bene che vuole farci crescere. Si da forza al Male con tutto quello che di disarmonico è in noi: paure, sensi di colpa, orgoglio ecc.
    [center]


    Continua...


    Ultima modifica di Admin il Ven Apr 20, 2012 4:39 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Dom Dic 04, 2011 7:40 pm


    II Mutate Seno si traduce quindi nella ricerca dell'Armonia.

    Si parte dalla Verità che va detta e difesa, senza però attaccare. Il presupposto è quindi l'aver compiuto il Mutate Mente, aver conquistato l'Io Sono, essere diventati quell'Eroe solare di cui si parla nell'Iniziazione pre-cristiana. E' solo l'Eroe Solare, ossia colui che ha conquistato l'Io Sono e che riconosce le leggi spirituali, che nel confrontarsi con il mondo li porta nella pratica. In questo sforzo per confrontarsi con il mondo sulla base delle leggi spirituali egli si arricchisce interiormente. Ma l'Eroe solare ha il compito di portare le Verità spirituali nel mondo affinchè in esso si sviluppi Armonia. L'Eroe solare quindi dovrà lavorare nella sfera del Mutate Seno, e dovrà, quindi percorrere la strada che dal Sole (Io Sono) porta allo Zodiaco cheraibico, passando attraverso Marte, Giove e Saturno. L'obbiettivo quindi non è solo di essere in Armonia con lo Spirito e con se stessi, ma di essere in Armonia anche con gli altri fino ad essere in armonia con il Padre, raggiungendo quindi lo Zodiaco serafinico, sede degli spiriti dell'Amore. Ed a questo punto che l'Armonia avrà raggiunto la sua massima espressione: sarà diventata Amore.

    Quindi l'Eroe solare deve rivestirsi delle qualità portate da Marte.

    Marte, il Guerriero, colui che ci dona la forza per sostenerci nell'attuare gli ideali spirituali, ha obbiettivi ben precisi e chiari ed agisce in modo finalizzato. Egli è determinazione. Volontà finalizzata. E' rappresentato dall'immagine del lanciatore del giavellotto: tutta la carica della preparazione è concentrata nella punta del giavellotto che sta per essere lanciato; egli è un tutt'uno con la punta del giavellotto e con il bersaglio. C'è da chiedersi quante volte seguiamo le "nostre" idee o invece seguiamo fantasie o chimere che ci portano a destra o a sinistra e ci distraggono dal bersaglio.
    Inoltre il lanciatore si prepara, si allena per il lancio, carica il gesto fino a raggiungere la pedana: lì deve fermarsi e lanciare. Quello è il limite oltre il quale non è consentito andare, è il limite al quale deve arrivare preparato, ma che non può valicare. C'è da chiedersi se noi nella nostra preparazione per arrivare a centrare l'obbiettivo abbiamo fatto tutto quello che ci veniva richiesto e per il quale siamo direttamente responsabili oppure abbiamo omesso qualcosa. Ed ancora c'è da chiedersi se magari abbiamo osato valicare quel limite dato dalle leggi del modo spirituale, prevaricando. La pedana del lanciatore di giavellotto è la prova che incontriamo sul percorso della nostra Vita: abbiamo fatto tutto per arrivare pronti? Abbiamo prevaricato? Ci è richiesto di fare tutto quello che è di nostra competenza (preparazione, formazione, ecc.) fino alla "pedana-prova", alla pedana dobbiamo assolutamente fermarci, per non prevaricare, e dobbiamo affidarci, lasciare andare il giavellotto che è il frutto del nostro lavoro, della nostra preparazione, del nostro impegno. In quell'istante ci dobbiamo affidare al Mondo spirituale, consapevoli che l'obbiettivo non potrà essere raggiunto con le nostre sole forze, ma che il frutto del nostro lavoro, sarà accompagnato e sostenuto dalle amorose mani del mondo spirituale, sino a raggiungere la meta.

    Continua...

    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Mer Dic 07, 2011 7:39 pm


    Altra caratteristica di Marte è quella del Movimento ordinatore.

    Infatti caratteristica essenziale della Vita è il continuo movimento. Rimanere fermi significa uscire dalla Vita.
    Se non si lavora in maniera adeguata sul piano eterico di Marte, allora si cade nella forza fisica opposta, la gravita massificante (facciamo riferimento al quadrato degli elementi, degli eteri e delle forze fisiche) e ciò significa che, se nella nostra Vita non sviluppiamo adeguatamente ordine e separazione mantenendo la giusta relazione tra le parti, prima o poi di essa sperimenteremo solo un cumulo di macerie.

    L'Io Sono, forte della determinazione, del movimento ordinatore di Marte, può ora rivestirsi della qualità di Giove, la Saggezza, il pensare riscaldato dal cuore. Il pensare del cuore è lo strumento nuovo adatto per le decisioni più alte. Non si tratta del discernimento, che distingue il bianco dal nero, ma di un pensare che comprende vari aspetti, le diverse possibilità di una questione. Questa coscienza riscaldata dal cuore, abbraccia in maniera così ampia tutti gli aspetti della questione che può portare ad una decisione che apparentemente ci è sfavorevole: ad esempio possiamo decidere di sacrificarci per un bene superiore. Questo ci porta alla Volontà sacrificale di Saturno.
    Giove, la cui qualità è la Saggezza, è in relazione con l'antico Sole, fase evolutiva caratterizzata dalla nascita della Luce e quindi dalla manifestazione dello Spazio. L'aspetto morale legato a questa fase evolutiva è il Dono. Si entra nei misteri dello Spazio attraverso la compassione, dove pathos significa "con le stesse esigenze ulteriori", significa che nel guardare l'altro riconosciamo, che anche noi, abbiamo le stesse esigenze interiori. E' come se abbracciassimo l'altro. E la vocale di Giove è la "O", il gesto dell'abbraccio. Qui siamo già nel Mutate Seno, nel cambiamento della qualità del "nostro abbraccio". Un abbraccio pieno di Saggezza non significa certo che dobbiamo abbracciare per forza tutti nello stesso tempo, o luogo, o occasione. Nell'uomo l'azione di Giove è rappresentato dai muscoli; Marte decide, è la determinazione alla volontà, ma la forza dei muscoli viene dalla saggezza di Giove. Il muscolo si tende e si distende ritmicamente, ossia ha la capacità di aumentare il suo volume con l'afflusso di sangue, il veicolo portatore dell'Io. Marte ha quindi bisogno di Giove per agire; Marte è la scintilla della determinazione che deve rivestirsi di Giove, dove c'è sistole e diastole, e dove c'è ritmo li c'è Vita. Quindi è su Giove che si comincia a parlare di vita, di nuova Vita.



    Continua...
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Ven Dic 09, 2011 6:54 pm


    Con Saturno si arriva alla Volontà Sacrificale.

    Solo ora si realizza l'azione e si arriva all'Armonia, in quanto sacrifichiamo la nostra Volontà, quella che l'ego ci porta, per un Bene superiore: facciamo la Volontà del Padre. Questo percorso dell'Io Sono attraverso Marte, Giove e Saturno in termini esoterici si chiama Iniziazione; in altri termini è l'Iniziazione che ha seguito la conversione, poiché è grazie ad essa che si decide di cambiare rotta, di non seguire più l'ego e le lusinghe del Male, ma di dirigersi verso lo stesso vertice che è Dio. E' l'anima che si converte, è l'emblema dell'anima purificata è Maria. Maria Ausiliatrice, Maria che accompagna l'anima umana nel suo processo di purificazione attraverso le sfere di Luna, Mercurio e Venere per offrirla al Sole e così continuare nel suo cammino iniziatico verso Dio. Sarà sempre Lei nel suo aspetto superiore a manifestarsi come Sofia, come Saggezza, come Intelligenza Cosmica, ed essa dimora proprio su Giove, al centro tra Marte e Saturno.

    Nel Regno, nella sfera del Figlio, tutto quello che abbiamo da mettere in ordine ci viene inevitabilmente incontro:

    tutto quello che ci perviene sono situazioni che ci permettono di coscientizzare quegli aspetti di noi che siamo chiamati a mettere a posto. Tutto ciò che entra nella sfera della nostra coscienza è specchio per il lavoro interiore cui siamo chiamati. Facendo un esempio "agricolo", nei nostri campi potrebbe crescere spontaneamente molta ortica. La determinazione non è partire con la lancia in resta e scagliare la lancia ad ogni costo indipendentemente da tutto, ma significa essere vigili e valutare la situazione ad ogni passo ed eventualmente cambiare programma. Il lanciatore di giavellotto può fare tutto, prepararsi, arrivare alla pedana ma può anche non scagliare l'attrezzo. Durante il percorso per raggiungere la pedana avrà continuamente monitorato la situazione e potrà aver valutato l'opportunità di sprecare-sacrifìcare il lancio sui tre a disposizione, magari per una sopraggiunta folata di vento. Quindi sulla Terra dove si sottosta alle ferree leggi di Spazio e Tempo è fondamentale fare programmi, ma bisogna anche essere pronti ad aggiornarli e modificarli ogniqualvolta si intuisce o si coglie qualcosa di nuovo che sopraggiunge. Il Mondo spirituale intatti non fa programmi, esso è Realtà. Siamo noi che man mano che sviluppiamo sempre più coscienza, cogliamo sempre nuovi aspetti del Mondo spirituale che ci richiedono di "aggiustare il tiro", di modificare il nostro programma operativo.

    Continua...
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Dom Dic 11, 2011 6:01 pm


    Saturno è la porta del Tempo, rappresenta il Calore, il Sacrificio.

    Nella nostra Vita usufruiamo di Tempo, non di Spazio: lo Spazio solamente lo occupiamo. Possiamo consumare il tempo (quando facciamo i cosiddetti "fatti nostri"), oppure offrirlo, quando facciamo la Volontà del Padre.
    Saturno per noi è la Porta per entrare e poi uscire dall'esistenza terrena. Saturno trova espressione nell'osso, rappresentante di Saturno in noi. La massa dell'osso con l'età tende progressivamente a diminuire. L'osso si consuma, "sdiviene" ed in questo processo, attraverso l'osteopenia, ci si prepara a sdivenire e quindi a rivarcare in "uscita", la Porta di Saturno. Quindi, in generale, con il trascorrere del tempo dell'esistenza fisica le forze, la volontà, i muscoli, le 'ossa "sdivengono". C'è una trasformazione: ciò che viene a mancare sul piano fisico si è trasformato in esperienza, talenti. Il più grande talento che si è chiamati ad acquisire in Vita è imparare a morire "bene",giungere alla coscienza che la morte è la Porta verso il Padre. Quindi tutto quello che nell'esistenza fisica "sdiviene" si trasforma in Amore per il Padre.

    Gruppo del Padre - il mutamento di vita
    Con questa chiamata si entra in relazione con lo Zodiaco serafi-nico, sede degli Spiriti dell'Amore, e con la Vita.

    Una persona per prima cosa deve conoscere la Vita, per poi amarla. Una persona che ama la Vita la difende, non la spreca, la onora, la vive con entusiasmo, la sviluppa, la genera e la rigenera. Non è un semplice custodire il dono della Vita, ma serve essere attivi, lavorare e sviluppare la Vita. Questa Vita è la Vita spirituale eterna che si riflette in Bios. Essere attivi nella Vita significa far sì che Zoe fluisca in Bios. La nuova Vita è unire i nuovi Cieli con la nuova Terra: questo è lavorare nel senso dell'evoluzione spirituale.
    Siamo sicuri di amare veramente la Vita?
    Quanto di questo lavorare nel senso dell'evoluzione spirituale, effettivamente facciamo? Infatti è assolutamente necessario che percepiamo e diventiamo coscienti del "gemito" della Natura, della nuova Vita che vuole manifestarsi, ma che attende non senza sofferenza, che l'Uomo si svegli ed agisca. Facciamo quanto ci è stato chiesto dal mondo spirituale? Onoriamo gli impegni? Interrogarsi su questi aspetti è molto importante: è bene interrogarsi intcriormente, non serve
    tanto parlare sul Padre. Il Padre ci richiede di amare la Vita. Se amiamo la Vita e quindi il Padre, amiamo anche noi stessi. Amiamo noi stessi non perché siamo i più importanti, i più bravi, i più valorosi ecc.. ma perché amiamo la Vita, ci lasciamo completamente compenetrare dall'Amore del Padre, ed in questo modo non c'è più spazio per l'ego. Siamo chiamati all'Amore cosciente per la Vita. Infatti il Padre a questo punto vuole che abbiamo sviluppato tutte e sette le coscienze, e questo significa che dobbiamo avere almeno sette piani di coscienza con cui considerare le cose. L'Uomo non produce Amore da se stesso in quanto ce lo ha donato già il Padre: l'Amore è già dentro di noi. Il nostro compito è quello di risvegliare l'Amore che il Padre ha riposto in noi. E questo è solo questione di coscienza, ovvero di svilupparla adeguatamente ed agire conseguentemente.
    Concludiamo precisando che il lavoro di ogni gruppo è fondamentale. La Comunità è un "essere", e come noi, nella nostra interiorità, dobbiamo affontare i 3+1 mutamenti, così la Comunità dovrà farlo nella sua interezza per potere evolvere. Pertanto nessun gruppo deve considerare il proprio lavoro meno importante o considerare se stesso gerarchicamente inferiore, bensì comprendere ed accettare il proprio compito e portarlo a termine con impegno, per il bene di tutti.

    Enzo Nastati

    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   Ven Gen 11, 2013 7:04 am

    Una scelta etica

    Cosa spinge persone provenienti da ambienti diversi a unirsi, lavorando e vivendo insieme?
    Il nostro impulso è quello di testimoniare la possibilità concreta di vivere in armonia non solo l'uno con l'altro ma cercando di aiutare e megliorare le condizioni di Madre Terra e di tutti i Regni che essa, generosamente, ospita. I valori fondanti della nostra comunità sono i valori primari del cristianesimo. I metodi e le soluzioni adottate nel nostro vivere quotidiano scaturiscono dallo studio della Scienza dello Spirito antroposofica. Le persone legate ai vari settori (agricoltura, officina, ricerca, ecc..) si riuniscono inoltre periodicamente e l'intera comunità si riunisce circa due volte alla settimana per ulteriori approfondimenti e studi.

    I problemi che possono sorgere in uno qualsiasi dei nostri settori vengono discussi da tutti, le difficoltà personali o comunitarie vengono intese come occasioni di crescita e miglioramento e le decisioni vengono prese all'unanimità in assemblea.

    I pasti principali (vegetariani e a base principalmente dei nostri prodotti agricoli) vengono consumati stando insieme fino al sabato (ma spesso stiamo insieme anche la domenica) e, al termine di essi, dedichiamo ogni giorno del tempo ad aggiornamenti e lavori di crescita personale.
    Non abbiamo ancora la possibilità di alloggiare all'ecovillaggio in quanto gli edifici non sono ultimati, ma ci siamo riuniti in foresterie situate nei comuni limitrofi facendo in modo che in ogni foresteria ci fosse più di un nucleo familiare, in modo da vivere la comunità per quanto finora possibile. La comunità provvede alle spese per gli affitti e le bollette e le risorse economiche vengono equamente condivise.

    Non ci consideriamo "già arrivati", bensì in cammino. Siamo aperti alle visite, al dialogo ed allo scambio. Non desideriamo creare un'isola felice in sè conchiusa, ma realizzare e proporre un modello di vita che chiunque possa condividere con noi o riprodurre altrove nell'armonia, nella verità, nella fratellanza e nella coscienza.

    Ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato, ci aiutano e ci aiuteranno a realizzare tutto questo.

    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: Le Nuove Comunità Cristiane   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    Le Nuove Comunità Cristiane
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    Forum di Scienza Spirituale :: COMMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI DI ENZO NASTATI :: COMMENTI DI ENZO NASTATI :: IL PASSAGGIO-
    Andare verso: