IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2017 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2017 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2017
QUI E ORA
Ultimi argomenti
» Energia libera : http://www.magravsitalia.com/
Mar Giu 27, 2017 7:21 pm Da Admin

» Apicultura naturale
Ven Mag 12, 2017 3:51 pm Da apinaturale

» Sull'offuscamento dell'ipofisi ...
Mar Apr 18, 2017 12:37 pm Da neter

» AUGURI
Mer Nov 16, 2016 4:20 pm Da Admin

» INCONTRI CON ENZO NASTATI 2016
Gio Nov 10, 2016 6:13 am Da Admin

» Piacere, Antares!
Gio Nov 10, 2016 5:52 am Da Admin

» I SEGRETI DEL CAMMINO DI CRESCITA INTERIORE - Enzo Nastati - PDF
Mer Ott 26, 2016 5:51 pm Da Admin

» eccomi con le api
Lun Ott 03, 2016 6:15 pm Da Admin

» La morte ... potrebbe essere quello che chiamiamo Dio (Krishnamurti)
Mar Ago 02, 2016 4:18 pm Da Admin

» CALENDARIO DELL'ANIMA DI RUDOLF STEINER - Commentato da Enzo Nastati e Collaboratori - PDF
Lun Ago 01, 2016 8:31 pm Da Admin

» CERIMONIA DEL TUNNEL DI SAN GOTTARDO IN SVIZZERA
Lun Giu 27, 2016 9:36 am Da Admin

» la Resurrezione di Lazzaro
Gio Giu 16, 2016 5:12 pm Da Loretta

» G e o m e t r i a C a r d i a c a C H E S T A H E D R O N Frank Chester
Sab Giu 11, 2016 3:30 pm Da sinwan85PHAR

» Madre Nostra
Ven Giu 03, 2016 10:49 pm Da Loretta

» Immortalità della coscienza
Gio Mag 26, 2016 4:23 pm Da sinwan85PHAR

SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2016 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2016
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it
    PAGINE VISUALIZZATE DAL 02/04/2011


    Condividere | 
     

     La Terra sulle Tracce del Sole

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    AutoreMessaggio
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: La Terra sulle Tracce del Sole   Dom Giu 26, 2011 10:51 am


    Da Enzo Nastati


    LA TERRA SULLE TRACCE DEL SOLE
    Quando la scienza dimentica una verità


    Sol revenìt
    Terram ridet
    per tenebras
    Lucem videt (1)


    Era questa l'invocazione che risuonava nell'Antica Roma il 25 Dicembre di ogni anno alla festa dei Saturnali o del Sole Invitto. Il Sole era luce, calore, benessere, vita. Da lui tutto dipendeva e senza di lui nessuna forma di vita poteva esistere sulla Terra. Dopo il solstizio invernale veniva celebrata questa festa che segnava l'inizio del lento aumentare della luce del giorno e del diminuire delle tenebre della notte.
    "Il giorno non è altro che la presenta del Sole" diceva un detto romano, equiparando il giorno al Sole, per cui la durata del giorno era determinata dalla presenza dell'astro sfolgorante nel cielo e la notte corrispondeva alla sua assenza.
    A quel tempo il Sole nel suo rapporto con la Terra era il cuore di un organismo vivente: questa era la conoscenza antica che andava lentamente spegnendosi. Nella cosiddetta rivoluzione copernicana il Sole viene posto al centro del sistema solare. Nella nascente visione meccanico-matematica del cosmo esso diventa il punto centrale di un sistema di coordinate.
    Copernico nella sua opera "Sui movimenti circolari dei corpi celesti" fonda la sua immagine del cosmo su alcuni principi: 1° movimento - la rotazione della Terra attorno al suo asse in 24 ore, da Ovest verso Est (il giorno solare); 11° movimento - la rivoluzione annuale della Terra attorno al Sole che avviene ugualmente da Ovest verso Est (l'anno solare).


    Figura 1 - il terzo principio di Copernico

    Nell'astronomia moderna si ignora totalmente un altro principio descritto da Copernico che delinea un III° movimento conseguente alla teorizzazione dei primi due.
    In questo principio l'astronomo, dopo aver raggiunto l'idea di una Terra che si muove attorno al Sole, ipotizza che essa dovrebbe orientarsi verso di lui come fa la Luna nei confronti della Terra, cioè mostrando la stessa faccia. La Terra però non può mostrare sempre la stessa faccia al Sole, perché a questo si oppone l'esistenza del primo movimento, che permette la manifestazione del ciclo giorno-notte. Si può però ipotizzare che nel corso dell'anno l'asse terrestre si inclini ininterrottamente nella direzione del Sole (vedi figura 1).
    Copernico comprese che se l'asse terrestre (e con esso l'equatore) non mantenesse sempre la stessa inclinazione, non vi sarebbero ineguaglianze fra il giorno e la notte, né il ciclo delle stagioni. Da questi pensieri nacque la teoria del terzo movimento, che Copernico chiamò movimento per la declinazione, esso ha l'effetto di portare l'asse a compiere un giro in un anno con un movimento da Est a Ovest, cioè contrario a quello della Terra attorno al Sole. A questo proposito egli dice: "Si vede dunque chiaramente che i due movimenti opposti, quello del centro (della Terra) e quello della declinazione, obbligano l'asse a mantenere costantemente la stessa inclinazione e a rimanere in posizioni del tutto simili".
    All'inizio del '900 certi ricercatori hanno osato porre in altri termini il movimento del sistema solare; è il caso dell'astronomo Ludwig Harperath che mostra la necessità di riabilitare il terzo movimento di Copernico e che così intuisce che in questo quadro si devono rivedere le forme dei movimenti dei pianeti nel sistema solare. In luogo delle ellissi chiuse, egli propone dei movimenti a lemniscata (o elicoidali) (vedi figura 2) che si avvitano in qualche modo come una spirale nello spazio dell'universo.


    Per ben altre strade la ricerca di Rudolf Steiner (fondatore della scienza spirituale antroposofica) raggiunge dei risultati che si avvicinano alle teorie di Harperath. Già nel 1908 Steiner rileva che la concezione di un sistema solare con i pianeti che si muovono attorno al Sole con movimenti ellittici non è "l'ultima parola" in materia di astronomia e che l'umanità sarà costretta a rivedere questo dogma. La storia dell'astronomia moderna è narrata in modo tale che nessuno nota l'esclusione di un principio importante (il terzo principio di Copernico). Eppure è solo così die si può continuare a dire: in questo punto vi è il Sole, attorno al quale ruota la Terra secondo una ellisse di cui il Sole è uno dei fuochi.
    E neppure si è stati in grado di rimanere al punto di partenza copernicano, ove il Sole sta fermo. Si attribuisce un movimento al Sole, ma si pensa che esso si sposti con tutta l'ellisse, producendo sempre nuove ellissi.
    Poiché si è costretti ad introdurre i movimenti del Sole, si aggiunge qualcosa di nuovo ai dati precedenti e se ne ottiene una descrizione matematica. Essa è comoda, ma non ci si interroga a sufficienza dal punto di vista della realtà; non si indaga se sia in realtà possibile (2),
    Dobbiamo cercare una curva che ci permetta di presentare i moti del Sole e della Terra in uno stesso percorso, ma opposti. La curva deve essere disegnata in modo non equivoco. Considerando tutti i luoghi geometrici che così si trovano, la curva si determina in un solo modo, dobbiamo pensare una curva che abbia il decorso di una lemniscata di rotazione e che nello stesso tempo proceda nello spazio (figura 3 - disegno di R. Steiner).


    In un punto qualsiasi di questa lemniscata a vite immaginiamo che vi sia la Terra, in un altro punto il Sole, e che la Terra si muova seguendo il Sole.
    Abbiamo così i moti della Terra verso l'alto e del Sole verso il basso (T e SI) che si passano accanto. Per i moti della Terra e del Sole non vi è altra possibilità se non quella di pensare che Terra e Sole si seguano l'un l'altro movendosi in una serie di lemniscate a vite, e che le proiezioni nello spazio derivino da questi moti.(3)
    Si ritrova così in questa visione spazio-temporale il profondo legame che la Terra ha con il Sole. Ritornando al 25 dicembre e a questa antica festa che celebrava il Natale del Sole Invitto, in cui la Terra tutta prendeva parte alla gioia di questa rinascita possiamo comprendere la trasposizione avvenuta nel V secolo con la festa della Natività.


    Ora, nella figura 4, il Cristo al centro dello Zodiaco è una trasfigurazione dell'antico dio Elio, fonte di luce e sorgente di vita. Al posto del Sole c'è il Cristo perché: "stava venendo nel mondo la luce vera che illumina ogni uomo "(4)
    --------------------------------------------------------
    1 II sole riprende il suo corso, la Terra sorride, attraverso le tenebre vede la luce.
    2 R. Steiner - II rapporto delle diverse scienze con l'Astronomia -Volume 1 - Editrice Antroposofica
    3 R. Steiner - II rapporto delle diverse scienze con l'Astronomia -Volume II - Editrice Antroposofica
    4 Vangelo secondo Giovanni 1, 9.
    --------------------------------------------------------
    Enzo Nastati


    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: La Terra sulle Tracce del Sole   Dom Giu 26, 2011 11:16 pm

    Proprio "bella" la lemniscata a vite. E, se ho ben compreso, occorre anche tener presente che il moto sia della terra che del sole lungo questa lemniscata non è uniforme, ma ora accelera e ora rallenta, così che a massima accelerazione del sole e minima della terra corrisponderà la massima distanza dal sole, e così via. Giusto?

    PS: ovviamente sorge spontanea una domanda: come accordare questo "inseguimento con quello degli altri pianeti intorno al sole. Può darsi che basti solo allungare la loro distanza sulla lemniscata, ma non ho le capacità tecniche per provarlo subito. Può anche darsi che la loro condizione sia "diversa".

    Su questo punto, sono molto interssato a saperne di più.
    Tornare in alto Andare in basso
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1822
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: Re: La Terra sulle Tracce del Sole   Lun Giu 27, 2011 1:29 pm

    Risposta di E.Nastati

    Gentile Mercurio, l'argomento non è facile e mi riporta indietro un pò negli anni (di studio). Vediamo un pò.
    Per la prima domanda la sua ipotesi è corretta, per la seconda domanda bisogna "immaginare" che i vari pianeti si muovano anch'essi lungo delle lemniscate. Per quello che ho capito (e cercato di elaborare) i pianeti interni (Luna, mercurio e Venere) hanno il Sole come uno dei fuochi della lemniscata, mentre gli esterni (Marte, Giove e Saturno) con una delle loro anse della lemniscata "abbracciano" tutta la lemniscata del moto del Sole (e Terra). Ho più volte cercato di rappresentare questo insieme su carta, ma non ci sono mai riuscito dato che il tutto si muove in tre dimensioni. Se ci riesce...

    cordiamente
    Enzo
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Ospite
    Ospite



    MessaggioTitolo: Re: La Terra sulle Tracce del Sole   Lun Giu 27, 2011 1:48 pm

    Grazie per l'onestà della risposta.
    Per il resto, conosco qualche matematico, vedremo...
    Tornare in alto Andare in basso
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: La Terra sulle Tracce del Sole   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    La Terra sulle Tracce del Sole
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 1

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    Forum di Scienza Spirituale :: ANTROPOSOFIA :: ANTROPOSOFIA GENERALE :: ASTRONOMIA - ASTROLOGIA - GEOLOGIA-
    Andare verso: