IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  
FORUM DI SCIENZA SPIRITUALE CON ARGOMENTI SCIENTIFICO SPIRITUALI E DI ATTUALITA' CHE FANNO RIFERIMENTO A Rudolf Steiner e AGLI STUDI DI Enzo Nastati AGGIORNAMENTI 2017 sugli incontri con Enzo Nastati - visitare la sezione INCONTRI E PERCORSI BASE 2017 CON ENZO NASTATI
CREATIVE COMMONS
Licenza Creative Commons
I NOSTRI VIDEO

2017
QUI E ORA
Ultimi argomenti
» Apicultura naturale
Ven Mag 12, 2017 3:51 pm Da apinaturale

» Sull'offuscamento dell'ipofisi ...
Mar Apr 18, 2017 12:37 pm Da neter

» AUGURI
Mer Nov 16, 2016 4:20 pm Da Admin

» INCONTRI CON ENZO NASTATI 2016
Gio Nov 10, 2016 6:13 am Da Admin

» Piacere, Antares!
Gio Nov 10, 2016 5:52 am Da Admin

» I SEGRETI DEL CAMMINO DI CRESCITA INTERIORE - Enzo Nastati - PDF
Mer Ott 26, 2016 5:51 pm Da Admin

» eccomi con le api
Lun Ott 03, 2016 6:15 pm Da Admin

» Energia libera : http://www.magravsitalia.com/
Lun Ott 03, 2016 10:33 am Da Araba Fenice

» La morte ... potrebbe essere quello che chiamiamo Dio (Krishnamurti)
Mar Ago 02, 2016 4:18 pm Da Admin

» CALENDARIO DELL'ANIMA DI RUDOLF STEINER - Commentato da Enzo Nastati e Collaboratori - PDF
Lun Ago 01, 2016 8:31 pm Da Admin

» CERIMONIA DEL TUNNEL DI SAN GOTTARDO IN SVIZZERA
Lun Giu 27, 2016 9:36 am Da Admin

» la Resurrezione di Lazzaro
Gio Giu 16, 2016 5:12 pm Da Loretta

» G e o m e t r i a C a r d i a c a C H E S T A H E D R O N Frank Chester
Sab Giu 11, 2016 3:30 pm Da sinwan85PHAR

» Madre Nostra
Ven Giu 03, 2016 10:49 pm Da Loretta

» Immortalità della coscienza
Gio Mag 26, 2016 4:23 pm Da sinwan85PHAR

SELEZIONA L’ARGOMENTO
  • Novità
  • Incontri e percorsi base 2016 con Enzo Nastati
  • Pubblicazioni aggiornate al 2016
  • Commenti di Enzo Nastati
  • Il Passaggio
  • Apocalisse/vangeli
  • Nuova agricoltura Cristica
  • Alimentazione
  • Un Ponte tra Antroposofia e Missione Divina
  • I 10 Comandamenti
  • I nostri video
  • YOUTUBE
  • Qui e Ora
  • Indicazioni di Enzo Nastati su quello che sta avvenendo nei Mondi Spirituali
  • Attualità
  • Meteorologia Spirituale
  • Geografia
  • Spazio
  • Petrolio, vulcani - terremoti - alluvioni
  • Internet e nuove tecnologie
  • Finanza
  • Politica
  • Storia
  • Economia e triarticolazione
  • Antroposofia
    Rudolf Steiner
  • Antroposofia Generale
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Antroposofia Generale
  • Filosofia della Libertà
  • Iniziazione
  • Esercizi Spirituali
  • Scienza Occulta
  • La Bibbia
  • Inferno, Purgatorio, Paradiso
  • Natale
  • Pasqua
  • Pentecoste
  • l'Ottava Sfera
  • Alchimia
  • Karma
  • Teosofia
  • Evoluzione
  • Scienza dello Spirito
  • Il Calendario dell'Anima
  • Passato, presente, futuro
  • Pensare Sentire Volere
  • Platonici e Aristotelici
  • Personaggi attuali e del passato
  • Il Teorema di Pitagora
  • Matematica Spirituale
  • La Preghiera
  • La via del dolore
  • Bene e Male
  • Il perdono
  • Uomo e Cosmo
  • Astronomia
  • Angeli e Gerarchie Spirituali
  • L'uomo come Religione degli Dei
  • Comunità
  • Uomo e Donna
  • Gli Animali
  • Alimentazione
  • Musica
  • Arte
  • Biblioteca Spirituale
  • Rudolf Steiner
  • W.J.Goethe
  • Novalis
  • Kaspar Hauser
  • Giuliano Kremmerz
  • Paracelso
  • Cagliostro
  • Lev Nicolaevic Tolstoj
  • Sri Aurobindo
  • Profezie
    Leggere prima delle Profezie
  • Presentazioni Utenti
  • Presentazioni
  • Lavori personali
  • Argomenti preferiti
  • CASE E SALUTE
  • CASE ECOLOGICHE E CASE IGIENICO - TERAPEUTICHE
  • ASS. ARCA DELLA VITA
    PER CHI DESIDERA CONTATTARE DIRETTAMENTE L'ASSOCIAZIONE ARCA DELLA VITA IL RECAPITO E' IL SEGUENTE
    ASSOCIAZIONE
    " ARCA DELLA VITA"
    SEDE OPERATIVA VIA FERROVIA,70 - 33033 BEANO DI CODROIPO ( UDINE)- ITALIA-
    TEL +39  0432 905724 -
    FAX 1782749667  segreteria@albios.it
    PAGINE VISUALIZZATE DAL 02/04/2011


    Condividere | 
     

     L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati

    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
    Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
    AutoreMessaggio
    Admin
    Admin
    avatar

    Messaggi : 1821
    Data d'iscrizione : 02.03.11
    Età : 48

    MessaggioTitolo: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Sab Apr 19, 2014 4:44 pm


    L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ALBERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA

    Nel Sepolcro, il corpo fisico di Gesù si eterizzò e si effuse in tutto il Cosmo. Testimone di questa "esplosione di luce" è la Sacra Sindone, che porta impressa l'immagine al negativo (ricordiamo che le leggi del piano eterico sono opposte, negative, rispetto a quelle del piano fisico) del corpo di Gesù. Egli risorse nel suo corpo di Luce. Quando una persona accoglie il Cristo in sé "ingloba" una delle piccolissime parti in cui il corpo di Gesù si eterizzò. Questo avvenne per i Santi come San Francesco e San Paolo: essi accolsero in sé una piccola parte di Gesù, che agisce in noi come un lievito ci trasforma.
    Una legge alchemica ci dice che quando una componente si libera verso l'alto, come fece il corpo di Gesù, necessariamente un residuo fisico si concentra in basso. Quel "residuo" del corpo di Gesù, a cui era collegata l'entità del Cristo, scese nel centro della Terra attraverso una spaccatura del suolo che si richiuse subito dopo. Al termine di quella discesa agli Inferi avvenne il riscatto di Adamo dalle forze arimaniche e la vittoria sulla morte.
    Quando infine il Risorto apparve prima alla Maddalena e poi agli Apostoli, essi non lo riconobbero, perché Egli era risorto nel suo corpo di Luce, assumendo quindi le fattezze dell'Adamo Kadmon, del Primo Adamo, dell'Adamo creato da Dio a Sua immagine e somiglianzà. Tommaso, l'unico degli Apostoli non presente quando il Risorto fece la sua prima apparizione al Cenacolo, dubita che i suoi compagni abbiano realmente visto Gesù. Vincendo il proprio dubbio egli conquista la saldezza nella conoscenza, e diviene così il simbolo dell'uomo che conquista l'Albero della Conoscenza. L'Albero della Vita, invece, viene conquistato da Maria Maddalena, che al Sepolcro portava Aloe e Mirra, gli unguenti per l'imbalsamazione corrispondenti alla forza della Luce (l'Aloe) e della trasformazione della materia (la Mirra). La Mirra, dono superiore dei magi al Bambino Gesù, al Figlio dell'Uomo, ritorna come nuovo dono alla nascita dell'Uomo Spirito, del Figlio di Dio.
    Ricordiamo che ella portava al Sepolcro100 libbre di Mirra e 100 è il numero della trasformazione e moltiplicazione nel piano terrestre.(9)
    -----------------------------------------------------

    (9)
    Vedere al riguardo la parabola del seminatore in cui Gesù promette la moltiplicazione per 30(misteri della Luce, in quanto l'angolo di 30° è il portatore delle forze dell'etere di Luce), per 60( misteri del Tempo, in quanto il tempo viene misurato con il sistema sessagesimale) e per 100( misteri della Morte e della Resurrezione)


    Continua...



    Tratto dagli studi scientifico spirituali di Enzo Nastati


    Ultima modifica di Admin il Lun Apr 21, 2014 2:59 pm, modificato 1 volta
    Tornare in alto Andare in basso
    http://arcadellavita.forumattivo.it
    Pietro



    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 21.04.14

    MessaggioTitolo: Nel Il Quinto Vangelo di Rudolf Steiner viene detto che il destino del corpo fisico di Gesù fu un altro ...   Lun Apr 21, 2014 1:48 pm

    Admin hai mai letto Il Quinto Vangelo di Rudolf Steiner ?
    In questo testo c'è un gruppo di conferenze dove Rudolf Steiner parla del destino del corpo fisico di Gesù Cristo . Lo fa più volte , cioè in più conferenze dicendo la stessa cosa , e ogni volta parla di un terremoto che scosse il sepolcro dove era il corpo di Gesù , che smosse la pietra che copriva l'entrata del sepolcro , e che produsse una spaccatura nel terreno all'interno del sepolcro che risucchiò il cadavere di Gesù ... con la spaccatura che si richiude subito dopo.
    Il tutto leggendo gli annali dell'Akasha .
    In particolare a pagina 27 .
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro



    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 21.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Lun Apr 21, 2014 1:53 pm

    Io preferisco credere alla versione dei fatti descritta da Steiner in questo suo Quinto Vangelo .
    La trovo molto più logica .

    E se avessi la certezza assoluta che le cose andarono veramente così , mi domando quante balle e quanti cialtroni ci sono in giro che raccontano di quell'evento ! ...
    Tornare in alto Andare in basso
    lorenzo



    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 15.05.11

    MessaggioTitolo: tre versioni   Lun Apr 21, 2014 3:34 pm

    a mia conoscenza Rudolf Steiner dà tre diverse versioni della Resurrezione.
    Ne ho scritto qua http://antroforum.forumfreeit/?t67958440
    e qua http://antroforum.forumfree.it/?t=67958440
    Riguardo la Sindone, quella dell'adm è una personalissima opinione che non so su quali basi si fonda: è molto difficile che un telo appoggiarto su un corpo ne riporti le fattezze come fosse un ritratto (banalmente, è il problema di avere carte geografiche che riproducano fedelmente la superficie terrestre)
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro



    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 21.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Lun Apr 21, 2014 6:27 pm

    Lorenzo , nei discorsi che tu riporti io non vedo < tre diverse versioni > .
    In particolare il fantoma e il corpo fisico non sono la stessa cosa.
    Per il resto mi pare che nella sostanza Steiner parli sempre di un corpo fisico che viene trasferito   sotto il terreno del sepolcro .
    Tornare in alto Andare in basso
    lorenzo



    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 15.05.11

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Lun Apr 21, 2014 7:12 pm

    il secondo qua è questo
    http://antroponordest.altervista.org/viewtopic.phpf=60&t=232
    mi scuso per la sbadatezza
    Tornare in alto Andare in basso
    lorenzo



    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 15.05.11

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Lun Apr 21, 2014 7:20 pm

    Pietro ha scritto:
    mi pare che nella sostanza Steiner parli sempre di un corpo fisico che viene trasferito   sotto il terreno del sepolcro .
    Pietro, direi proprio di no, prima dice che
    Citazione :
    dopo la sepoltura le sostanze materiali si volatilizzassero rapidamente e passassero presto negli elementi
    poi che
    Citazione :
    Quello che era stato deposto nel sepolcro invece si polverizzò. Secondo le ricerche occulte più recenti avvenne in effetti un terremoto. […] La terra si spaccò, la polvere del cadavere venne accolta da lei e si congiunse con tuta la sostanza della terra
    e infine che il terremoto
    Citazione :
    scosse il sepolcro nel quale era stato posto il cadavere di Gesù, strappò la pietra che era stata posta a chiusura e produsse un’apertura nella terra che accolse il cadavere. Con un’ulteriore scossa di terremoto l’apertura si richiuse sopra il cadavere stesso
    ciao
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro



    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 21.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Mar Apr 22, 2014 10:06 am

    Lorenzo , per quanto mi riguarda l'importante è che questo corpo fisico di Gesù Cristo , da come ha descritto i fatti Steiner , abbia avuto lo stesso capolinea che hanno tutti i corpi fisici di tutti i comuni esseri umani : la terra .

    Per quanto riguarda le differenze dei diversi resoconti di Steiner , che comunque sono ben visibili , io personalmente ritengo che il motivo sia nel fatto che Steiner su certi argomenti abbia preferito dire inizialmente solo delle MEZZE VERITA '.
    E' una cosa che faceva spesso e gli antroposofi questo lo sanno bene.
    Lo stesso Steiner diceva che per motivi di < delicatezza > , diciamo così , su certe cose , in fase iniziale , era meglio dire solo mezze verità .

    ... Pensa che su altre cose , addirittura , lo Steiner diceva con chiarezza che dire la verità non era proprio il caso ! Il suo tempo non era affatto quello giusto per rivelare con chiarezza TUTTE le verità .

    Quindi io ritengo che non si debba pensare ad una incompetenza dello Steiner .


    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro



    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 21.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Mar Apr 22, 2014 10:10 am

    ... curiosa è quella frase dove dice < ... secondo le ricerche occulte più recenti ... > . Very Happy 

    Lui dice così , ma secondo me il motivo è quell'altro ! eh eh eh
    Tornare in alto Andare in basso
    3+1

    avatar

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 26.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Sab Apr 26, 2014 3:12 pm


    Buongiorno a tutti. L’argomento toccato, il Mistero del Golgotha, è il punto fondamentale del cristianesimo. Innanzi tutto una precisazione (personale): cosa significa Cristo? Cosa significa essere cristiani? Credo che il rispondere a queste domande contenga in sé il nocciolo della risposta.

    Cristo, cioè letteralmente “Unto”, sta ad indicare come nelle tradizioni antiche si usasse “ungere” coloro che stavano per affrontare delle prove che in sé contemplassero anche la possibilità della morte. Ecco che i guerrieri spartani si ungevano prima del combattimento, ecco che ancor oggi si “ungono” i moribondi con l’Olio santo. Prendiamo quindi questo primo livello di risposta: il Cristo è l’Entità Spirituale che ci “unge” nella prova della morte. E perché prende questa caratterizzazione? Perché Egli ci offre la possibilità di “passare” la porta della morte e, con le Sue forze, salire al Padre. Questo avviene sempre, ossia ogni trapasso è verso la dimensione del Padre, solo che in determinate condizioni questo processo  può avvenire “in vita” ed è la Resurrezione, l’iniziazione delle iniziazioni e il Cristo è Forza, Strumento e Sostegno per ciò.

    Ora la seconda risposta: Il Cristo, il principio Figlio, rappresenta l’aspetto dell’Amore divino che opera i processi di trasformazione (in noi) e ci sostiene durante essi. Ecco quindi il Cristo: Amore purissimo che sostiene (noi uomini) nella nostra trasformazione da corpo di carne (uomini caduti) a Corpo Glorioso, (decima Gerarchia celeste) e tutto questo Lui lo ha operato nel corpo di Gesù come precursore di tutti gli uomini.

    Cosa quindi è accaduto al Golgotha?

    Qui si possono dare diverse risposte, tutte però “riportate”. Parlare potrebbe solo chi ha ripetuto quell’esperienza. Ebbene la misericordia divina mi ha concesso questa Grazia: sperimentare in me l’evento del Golgotha (fortunatamente per le mie poche forze in forma attenuata).
    Da questa esperienza emerge una risposta che a proporla scatena ogni forma di opposizione. Ma tant’è.

    Lo Steiner NON aveva il compito spirituale di rendere pubblico il Mistero del Golgotha, NON aveva la facoltà dell’indagine spirituale diretta riguardo ad esso, NON ha quindi fornito indicazioni “proprie” ma ha riportato quanto la scienza occulta “diceva” al riguardo. Come dire che si è affidato alla tradizione (ed ora sono cosciente che qualcheduno sta raccogliendo i sassi per lapidarmi…).

    Quindi?

    Quindi è necessario fare l’esperienza e dopo si può parlare. Per mia esperienza so che non tutti compiono l’esperienza nello stesso identico modo, soprattutto  essa è diversa se attraversata come maschio o come femmina, ma questo è un altro discorso.
    Quello che posso dire è che lo Steiner ha riportato la verità sull’evento ma … non tutta (come alcuni interventi hanno già evidenziato).
    Sempre per esperienza diretta posso dire che quanto riportato da Admin è verità, almeno è verità in base al livello di coscienza finora conseguito riguardo a ciò.

    Aggiungo un’altra testimonianza (sempre soggettiva e quindi sempre totalmente opinabile). Nel mio cammino spirituale ho avuto la possibilità di varcare la “porta del tempo” ed ho chiesto una sola cosa: il poter vedere da “spettatore” l’evento del Golgotha.
    Ebbene le cose sono ancora una volte confermate.

    Altro non aggiungo se non l’invito ad appoggiarsi alla forza del Cristo: l’Amore di Dio che tutto trasforma e sostiene nel processo di trasformazione.

    Buon cammino spirituale…
    3+1
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro



    Messaggi : 6
    Data d'iscrizione : 21.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Mar Apr 29, 2014 7:13 pm

    Qualcuno sa se R. Steiner è più ritornato sull'argomento dopo le conferenze de Il Quinto Vangelo ?

    Anche questo può aiutarci a capire le cose .
    Tornare in alto Andare in basso
    lorenzo



    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 15.05.11

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Mer Apr 30, 2014 9:03 am

    caro 3+1 innanzitutto grazie della risposta
    Non mi meraviglio di quanto scrivi, sono infatti numerose le persone che oggi hanno coscienti esperienze soprasensibili, sul cui valore non sta a me giudicare mentre posso bensì interrogarmi sulla loro "oggettività" e confrontarle con altre simili. Quindi non raccolgo alcun sasso e per dimostrarti che ti voglio prendere sul serio ti lancio alcune domande-provocazioni:
    - Quando il terremoto aprì la spaccatura che poi si richiuse, cosa entrò nel ventre della terra? ovvero: a cosa corrisponde il "residuo" del corpo di Gesù se le sostanze materiali del corpo volatizzarono e passarono negli elementi o quello che era stato deposto nel sepolcro invece si polverizzò?
    - Ci manifesti che “la misericordia divina mi ha concesso questa Grazia: sperimentare in me l’evento del Golgotha (fortunatamente per le mie poche forze in forma attenuata)” ma su quali basi sostieni che “Steiner NON aveva il compito spirituale di rendere pubblico il Mistero del Golgotha, NON aveva la facoltà dell’indagine spirituale diretta riguardo ad esso, NON ha quindi fornito indicazioni “proprie” ma ha riportato quanto la scienza occulta “diceva” al riguardo” quando invece, a me sembra, egli affermò sempre il contrario?
    - Riguardo la sindone: come fa un telo appoggiato su un corpo a riprodurne esattamente le fattezze?
    Tornare in alto Andare in basso
    3+1

    avatar

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 26.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Mer Apr 30, 2014 3:08 pm

    Caro Lorenzo, per rispondere alla domanda riguardo al "residuo" del corpo di Gesù, bisogna avere chiara la differenza esistente tra i 4 eteri (calore, luce, chimismo e vita) e i 4 elementi (fuoco, aria, acqua e terra). La componente eterica a sua volta, si articola in un corpo eterico grossolano e uno sottile. il "sottile" è quello compenetrato di forze cristiche. Inoltre esso, per così dire, “ospita” il Corpo Incorruttibile, il vero “corpo” adamantino che è risorto. Il tutto è “inserito” nel corpo fisico-materiale. Sappiamo muovere la nostra coscienza all’interno di questo insieme? Solo rispondendo a questa domanda potremo comprendere cosa è accaduto ai vari “corpi” che compenetravano il Gesù. E’ per questa “complicazione” che ad un certo punto subentra la fede, la forza della fede (fede intesa nel senso della caratterizzazione datale dallo Steiner: “La forza con cui l’Io va oltre se stesso”. Ecco che le due vie: iniziazione e misticismo cosciente si incontrano davanti al Mistero dei Misteri.


    Per quanto riguarda il compito dello Steiner affermo questo dopo aver studiato (ho scritto “studiato” e non “letto”) i suoi commenti ai Vangeli ed avendo “studiato” anche le comunicazioni di altri “maestri” cristiani (Beinsa Duenov, Ahivanov). Ricordo che “suo” compito era di portare all’umanità la Filosofia della Libertà e fu solo dopo aver visto la “deviazione” della Blavatsky che prese su di sé il compito di portare la Scienza dello Spirito. Come dire: i compiti cambiano….

    Al riguardo della sindone bisogna precisare alcuni aspetti esoterici dei “vestimenti”. La sottoveste (la sindone) rappresenta l’eterico sottile; la tunica (chiton) rappresenta l’eterico grossolano, mentre il mantello (imation) rappresenta l’astrale ed il copricapo l’Io. Con il termine generico “vesti” si intende la tunica, ossia la sindone, il corpo eterico sottile cristianizzato..

    La sindone era tessuta in lino finissimo e i lini rappresentano le forze di Luce (il seme del lino ha forma di stella), e gli aromi (con cui venne unto il corpo del Gesù) sostengono lo sviluppo degli Arti Superiori. Questo tessuto di lino è la Sacra Sindone. La sindone (che rappresenta il “velo” materiale posto sul Corpo Incorruttibile) venne “pagata” dal Pilato, affinché fosse posta sul corpo di Gesù per “velare” il corpo e quindi l’intero evento (questa era la condizione che egli aveva posto per riconsegnare il corpo a Giuseppe d’Arimatea). Ricordiamo che il Gesù si era già liberato dalla sindone-velo quando era stato preso al Getsemani (Mc 14, 52)..

    La Sindone (letteralmente tessuto di lino), rappresenta quindi l’ultimo velo posto di fronte alla manifestazione del Corpo Incorruttibile, quindi rappresenta la luce terrestre (la luminosità che tesse nell’aria) che rappresenta la Caduta della Luce cosmica. Con l’allontanamento del giovane in Mc 14,51 e poi con la Resurrezione, la Sindone viene “abbandonata”, ossia il Corpo di Luce risorge (come Corpo Incorruttibile o Fantoma). Nel primo caso (Marco) si libera, nel secondo ha la forza di attraversare la materialità e quindi di trasformarla.

    Grazie
    3+1
    Tornare in alto Andare in basso
    lorenzo



    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 15.05.11

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 8:05 am

    caro 3+1 mi dispiace ma non hai risposto
    Se io dico che ho assistito al derby Milan-Inter e uno mi chiede che segnò il primo gol… mica posso rispondergli che dovrebbe prima studiare il regolamento, sapere chi era l’arbitro o l’allenatore, o le riserve...
    Riguardo poi il corpo adamantino, incorruttibile, il fantoma ecc. io sarò anche ignorante ma di antroposofi che padroneggiassero questi concetti, e fossero d’accordo tra loro, ne ho conosciuto pochi.
    Tu sarai anche un maestro in queste cose, ma ciò che ti chiesi era molto più banale e visto che tu hai visto te lo richiedo:
    Quando il terremoto aprì la spaccatura che poi si richiuse, cosa entrò nel ventre della terra: polvere, corpo o residuo? E quanto era grande questo residuo? C’era bisogno della spaccatura?
    Quanto poi alla sindone, non servono le spiegazioni simboliche (a forma di stella è il frutto, come tantissimi, non il seme del lino): tu hai visto il telo che ricopriva il corpo? Come ha fatto a riprodurne esattamente le fattezze?
    (Un’ultima domanda, rivolta a chi ha potuto assistere: la croce era a forma di T o di Y?
    Riguardo sottoveste (la sindone), tunica (chiton), mantello (imation) e copricapo (?), potresti essere un po’ più preciso: prima hai scritto che la sindone sarebbe la sottoveste e poi invece la tunica. Ma, se per sindone intendiamo quella conservata a Torino, si tratterebbe di un lungo “lenzuolo” e non di una tunica o sottoveste.
    Infine
    La Blavatsky morì nel 1891, Filosofia della Libertà è del ’94: come puoi scrivere che “solo dopo aver visto la “deviazione” della Blavatsky [Steiner] prese su di sé il compito di portare la Scienza dello Spirito”?
    Grazie dell’attenzione.
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 9:46 am

    Lorenzo , ma tu personalmente , di quell'evento , a cosa credi ?
    Pensi che sia totalmente una invenzione ? ( Sia riguarda i racconti della tradizione , sia riguardo le versioni antroposofiche e simili ).
    Ci credi solo in parte ? E qual'è questa parte ? ...

    Una mia personalissima opinione riguardo la Sindone è che sia stato un lenzuolo poggiato sul corpo di Gesù in modo molto teso .
    Solo un lenzuolo tenuto molto teso potrebbe riportare così precisamente l'immagine di un corpo cosparso di sangue. ( E davanti e di dietro . Ricordiamoci che la Sindone riporta l'immagine del corpo di Gesù su entrambi i lati ).
    E solo se questo corpo vi fosse poggiato senza che poi dovesse subire dei movimenti . altri cambiamenti di posizione.

    Una versione dei fatti di Rudolf Steiner che tu non hai segnalato ( se ti può servire ) sta a pagina 134 de Il Quinto Vangelo , dove si parla anche di un potente turbine di vento .

    ... Se Rudolf Steiner dopo quelle conferenze de Il Quinto Vangelo non è più tornato su questo argomento è molto probabile, almeno secondo me , che i fatti descritti nel Quinto Vangelo siano le sue versioni DEFINITIVE su quell'evento.

    In conclusione io ritengo che su quell'episodio ( che molti definiscono come il più importante evento della storia umanità ) si debba credere a quelle versioni che ne danno una spiegazione più logica possibile . E su questo Steiner , a mio avviso , con questo suo Quinto Vangelo fa un ottimo lavoro ( e non certo per farci un contentino... )

    Credere ad altre versioni che descrivono questo corpo fisico di Gesù Cristo che chissà dove va a finire come se fosse un individuo appartenente ad un'altra specie vivente secondo me è molto nocivo !
    Non si fa altro che causare facile incredulità in chi ascolta questi fatti fino anche a dannaggiare seriamente l' intero messaggio del Cristo .
    Se si procede con questi sistemi si andrà a credere pure ad altri episodi molto poco logici della vita di Gesù come ad esempio quello della sua nascita per opera dello Spirito Santo o quello di quando Costui , si dice , camminò una volta sulle acque , eccetera .
    Procedendo così non si fa altro che allontanare la gente dalla Religione e dalla Spiritualità .

    ... Ma PER FORTUNA il Signore un giorno ci dette Rudolf Steiner !




    Tornare in alto Andare in basso
    lorenzo



    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 15.05.11

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 12:04 pm

    veloce:
    -ho parlato del turbine di vento nel post già segnalati (il testo è un po' lunghetto ma vale la pena di leggerlo tutto)
    Citazione :
    Dunque il turbine di vento che, per inciso, farebbe accantonare la possibilità di conciliare la versione del corpo ridotto in polvere per la combinazione chimica creatasi con le "strane cose che vengono chiamate aromi" (per Giovanni "una mistura di mirra e aloe") e passato poi alla terra a causa dello scuotimento delle bende "in conseguenza delle scosse del terremoto" (9 gennaio 1912) e la successiva versione del passaggio del corpo attraverso la fessura aperta dal terremoto, e richiusa dalla successiva scossa, dove non si parla di bende (2 ottobre 1913).
    Chiediamoci però: davvero la disposizione dei panni, quale viene descritta nel vangelo di Giovanni, confermerebbe il turbine di vento che "risulta allo sguardo chiaroveggente"?
    il seguito su http://antroforum.forumfree.it/?t=67958440 oppure La Resurrezione, come?
    -Come può un lenzuolo tenuto molto teso [da chi o da cosa?] riportare così precisamente non solo l'immagine di un corpo cosparso di sangue ma anche le stesse impronte di sangue ?
    Tornare in alto Andare in basso
    3+1

    avatar

    Messaggi : 4
    Data d'iscrizione : 26.04.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 1:09 pm


    Gentile Lorenzo, so bene che non ho risposto “come si vorrebbe” quando si pone una domanda. Ma alle volte la risposta sta proprio nella “non risposta”.
    Non voglio arrampicarmi su specchi (cosa che non amo) ma veramente l’Evento è molto complesso. Provo a guardarlo da un altro punto di vista.

    Tutti sappiamo cosa sia la materia (anche se lo Steiner ci dice che in realtà noi la conosciamo ben poco…), ma ora lo diamo per assodato. Ebbene che differenza esiste tra il termine “materia” e il termine “sostanza”? Per la coscienza ordinaria essi sono dei sinonimi, ma sinonimo non significa “uguale”. Proviamoci.
    Materia deriva da “mater-ria”, ossia la Madre celeste “colpevole”, “caduta”. Dove? Come? Quando? Sempre lo Steiner ci dice che fu Lucifero a “rubare” le immagini cosmiche (sappiamo cosa significhi questa espressione?) alla Madre. Da ciò il loro snaturamento, snaturamento che poi si è accentuato quando Lucifero le diede a Arimane: nasce così la “materia”.
    Sostanza deriva da “sub stantia”, ossia ciò che sta sotto, l’essenza che esiste di per sé, la materia che forma i corpi. Cosa quindi essa è?
    Se prendiamo della materia ed a essa togliamo tutti gli atomi, cosa rimane? Rimangono i legami! Essi formano una struttura, una forma che è senza materia.
    Possiamo ora iniziare a comprendere cosa è rimasto sotto la sindone mantenendo la forma del corpo: la sostanza. Quella cosa che gli alchimisti chiamavano “materia prima” e la dislocavano all’esterno dello Zodiaco. Nell’Apocalisse Giovanni la chiama “Mare di vetro” (o “cristallino”).

    Credo che ora la cosa sia un po’ più chiara.
    Chiediamoci ora dove sono andati gli “atomi” della materia. Questo è il residuo “fisso” che è sceso nella terra e, per così dire, “dietro” di esso, le componenti spirituali di Gesù, del Cristo, di Giovanni, del Buddha e delle Madre sono scese per liberare l’Adamo primordiale.
    Non è un caso che gli evangelisti non dicano nulla riguardo a questi eventi avvenuti il Sabato Santo attorno alle ore 11. Forse perché le parole umane non bastano? O forse perché è una esperienza da fare e non da riportare magari con “fare antroposofico”? Libertà di risposta.
    Per quanto riguarda la Blavatsky non vedo dove stia il problema. Ella fu “presa” dal cosiddetto “Maestro Tibetano” deviando dal suo compito. Lo Steiner vide e si offrì. Conseguentemente a questa purissima offerta i Disegni evolutivi furono modificati, lo Steiner fu opportunamente istruito dal Mondo dello Spirito e quindi iniziò a parlare (alla fine del 1899).

    Spero ora di essere stato sufficientemente chiaro.
    Grazie
    3+1
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 6:13 pm

    Lorenzo , ok giusto , già avevi parlato della pagina 134.

    ... Mi viene da pensare ad esempio ad una LETTIGA o a un qualcosa di molto simile che abbia coperto il corpo sia sopra che sotto .
    Però le lettighe ci sono sempre state ... sono tutte ipotesi ...

    ( Non mi hai detto se su quell'evento TU sei totalmente o parzialmente scettico .
    ... Cioè , la tua indagine da cosa è spinta ? Ti interessa smitizzare al massimo gli eventi della morte del Cristo perchè , non so , sei uno scenziato che non crede a nulla di queste cose oppure sei un ricercatore il cui unico interesse è capirne di più ? )
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 6:42 pm

    ... però ! che coincidenza ! :
    se si va su Google e si inseriscono le parole < lettiga e Gesù > esce fuori diverso materiale e proprio sugli ultimi giorni della vita di Gesù !
    Fatelo anche voi .

    Chissà , forse stanno così le cose ! tutti scambiano quel lenzuolo per un sudario su cui fu avvolto il suo corpo mentre invece potrebbe essere stato IL TELO DI UNA LETTIGA o , ripeto qualcosa di molto simile ... non so ... una doppia lettiga ... su cui fu poggiato il suo corpo nel sepolcro o anche nelle sole ore precedenti .

    Niente niente abbiamo risolto l'enigma ???!!!  Very Happy 
    Ci verranno ad intervistare i telegiornali ???!!!  Very Happy Very Happy Very Happy 
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 7:01 pm

    ... in particolare è da inserire sul motore di ricerca Google le parole :
    Giuseppe di Arimatea , Gesù , lettiga .
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: ecco una lettiga    Gio Mag 08, 2014 8:12 pm

    http://www.crilodi.it/default/images/vecchialettiga.png

    questa è una lettiga della seconda guerra mondiale , ma su internet si possono trovare moltre altre foto simili di secoli precedenti .
    E' interessante notare come ci sia questo doppio lenzuolo ( o più o meno doppio ) con cui è costituita la lettiga ... proprio come la Sindone !
    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 8:13 pm

    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 8:16 pm

    Tornare in alto Andare in basso
    Pietro.



    Messaggi : 13
    Data d'iscrizione : 08.05.14

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Gio Mag 08, 2014 8:18 pm

    Tornare in alto Andare in basso
    lorenzo



    Messaggi : 46
    Data d'iscrizione : 15.05.11

    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   Ven Mag 09, 2014 4:49 am

    Pietro, un telo tenuto discosto dal corpo potrebbe anche riportarne le fattezze a causa di una presunta eplosione di luce causata dalla resurrezione
    ma:
    questo potrebbe valere solo per la parte superiore
    inoltre:
    nella sindone ci sono anche macchie di sangue
    Prova tu a macchiarti di sugo di pomodoro il viso, metterci sopra un telo e poi svolgerlo... e vedi cosa vien fuori.
    Tornare in alto Andare in basso
    Contenuto sponsorizzato




    MessaggioTitolo: Re: L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati   

    Tornare in alto Andare in basso
     
    L'ETERIZZAZIONE DEL CORPO DI GESÙ, L'ABERO DELLA CONOSCENZA E L'ALBERO DELLA VITA - Enzo Nastati
    Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
    Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

    Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
    Forum di Scienza Spirituale :: ANTROPOSOFIA :: ANTROPOSOFIA GENERALE :: PASQUA-
    Andare verso: